19 luglio 2019
Aggiornato 09:30

Romano Fenati parte con il piede giusto in Moto2

Vicecampione in carica della classe inferiore, il pilota di Ascoli è stato promosso dal suo team Snipers nella categoria intermedia, e negli ultimi due giorni ha compiuto i suoi primi test

JEREZ DE LA FRONTERA – La canna fuma ancora per un campionato mondiale appena finito e ancora caldo, ma parecchie squadre Moto2 e Moto3 si sono date appuntamento sul circuito di Jerez per due giorni intensi di test con le nuove formazioni. Tutto nuovo anche per gli Snipers, con Romano Fenati alle prese con la sua nuova fiammante Kalex Moto2 e Tony Arbolino impegnato con la Honda Moto3 che ha portato il suo compagno di box al secondo posto in classifica nel Mondiale appena sparato. Romano ottiene un buon crono a 1.6 secondi dal migliore. Molto bene se consideriamo che la moto è stata montata in due giorni a Valencia, dopo la gara, e che la formazione nuova è stata modificata per far fronte alla nuova stagione. Tutto nuovo quindi e tutto da collaudare. «Sono stati due giorni di test difficili ma positivi – commenta l'esordiente pilota ascolano – Abbiamo migliorato, un passetto alla volta, il feeling con la moto e la fiducia aumenta. Andiamo a Valencia per proseguire il lavoro e migliorarci ancora».

Buona la prima
Ottimo pure il tempo ottenuto da Tony Arbolino che ha migliorato di un secondo il suo miglior giro ottenuto sulla stessa pista per la gara di campionato! Il ragazzo (17 anni appena compiuti) è davvero sulla buona strada. «Sono state due giornate molto positive e sono felice e soddisfatto di questo primo test – spiega l'ex portacolori del Sic58 Squadra corse – La moto mi piace, mi sento a mio agio e soprattutto mi piace il metodo di lavoro di Mirko, con lui mi trovo davvero bene. Abbiamo terminato la giornata con un ottimo tempo e, basandoci sui crono fatti segnare quest'anno, saremmo partiti dalla seconda fila, in gara. Aspettiamo ora il prossimo test di Valencia, lunedì e martedì, ma al momento il feeling è perfetto».