31 ottobre 2020
Aggiornato 20:00
Moto2 | Gran Premio d'Australia

Pokerissimo Pasini: un'altra impresa in qualifica

Un fantastico Mattia fa sua la quinta pole position della stagione, nella classe di mezzo, registrando il miglior tempo nel sabato di Phillip Island: «Abbiamo fatto un ottimo lavoro per tutto il weekend, ora punto alle prime cinque posizioni ed in particolare al podio»

PHILLIP ISLAND – Dopo gli ottimi risultati in una gara difficile e condizionata dalla pioggia sul circuito di Motegi, sul pittoresco tracciato di Phillip Island è stato un sabato straordinario per Mattia Pasini. Con la costante minaccia dell’acqua, nel pomeriggio ha dettato il ritmo conquistando la sua quinta pole position della stagione dopo quella a Misano, in Inghilterra, in Australia e in Repubblica Ceca. Con il miglior tempo di 1:33.300 domani il pilota di Italtrans partirà dalla prima casella in griglia accanto a Marcel Schrotter e Miguel Oliveira, a dieci anni di distanza dal suo successo nelle qualifiche australiane della classe 125cc. «Sono molto soddisfatto della mia quinta pole – esulta il Paso – Abbiamo fatto un ottimo lavoro per tutto il weekend anche se con la pioggia e il vento abbiamo sofferto un pochino di più. Ora aspettiamo di scendere in pista per la gara: il meteo sarà un’incognita, ma ho un buon feeling con la moto e l’obiettivo sarà ancora una volta lottare per le prime cinque posizioni ed in particolare il podio».

Guida impeccabile
Aggiunge il suo capotecnico Giovanni Sandi: «Un’altra giornata positiva con la quinta pole di Mattia: non ha sbagliato nulla ed è stato bravissimo. Abbiamo temuto di non trovare buone condizioni meteo, ma sapevamo di avere il potenziale per fare bene. Speriamo domani di replicare l’ottima performance di oggi». Da segnalare che, durante il primo giro delle qualifiche, il pilota del team Tasca Racing, Xavier Simeon, è rovinosamente scivolato, riportando la frattura del dito mignolo della mano destra: salterà quindi la gara di domani e prevedibilmente anche quella malese della prossima settimana. Il rider belga partirà stasera stessa da Melbourne per rientrare a casa, dove verrà operato. La corsa sarà visibile alle ore 5:20 italiane.