17 giugno 2019
Aggiornato 15:00
Moto3 | Gran Premio d'Australia

Fenati mantiene le posizioni che contano in qualifica

A Phillip Island il pilota ascolano del team Snipers conquista la quinta casella e si prepara ad un ruolo da protagonista nella gara prevista bagnata, per cercare di mantenere aperto il campionato. Joan Mir, scattando dalla prima fila, invece, può di nuovo chiudere i conti nella classe inferiore

PHILLIP ISLAND – Bella seconda fila per Romano Fenati. Qualche goccia, nel finale, vanifica il time attack di tutti ma va bene così. Il pilota del team Snipers partirà dalle posizioni che contano (dalla quinta casella) e potrà recitare un ruolo da protagonista in una gara prevista bagnata, tentando di mantenere aperto il campionato: «Giornata molto positiva, siamo migliorati rispetto a ieri – commenta il giovane talento ascolano – Partiamo dalla seconda fila e il quinto posto è una buona posizione. Sarà importante partire bene e ce la metteremo tutta per portare a casa un altro bel risultato». Con 55 punti di vantaggio, il capolista della Moto3 Joan Mir avrà la possibilità di chiudere i conti con il secondo match point iridato partendo dalla prima fila della griglia di partenza, in terza piazza.

La prima fila della Moto3 a Phillip Island: Martin, Rodrigo e Mir
La prima fila della Moto3 a Phillip Island: Martin, Rodrigo e Mir (Gresini)

Otto volte Martin
Jorge Martin conquista l’ottava pole position della stagione questa volta a Phillip Island dopo un’altra superlativa sessione di qualifica nella quale chiude davanti a tutti grazie al crono di 1:37.030. Nonostante le condizioni meteo e della pista nettamente diverse rispetto a ieri, lo spagnolo del team Gresini aveva già impressionato in mattinata chiudendo secondo, e nella sessione di qualifica è riuscito a sfiorare la barriera dell’1:36, sufficiente per conquistare l’ottavo orologio della sua stagione. «Abbiamo fatto un gran miglioramento – commenta Martin – Ieri eravamo un po’ persi, ma nelle sessioni di oggi sono stato veloce soprattutto con gomma usata, importante in ottica gara. Ovviamente sono felicissimo di questa ottava pole, e per la gara proveremo a partire bene: l’idea sarà tirare per vedere se riusciamo a rompere il gruppo, ma anche stare calmi perché saranno parecchi giri domani». I presupposti per una grande gara Moto3 ci sono tutti: sveglia ore 4 in Italia per seguire insieme il terz’ultimo appuntamento stagionale.