19 novembre 2019
Aggiornato 18:00
Campionato italiano velocità montagna

L'auto esce di strada: ucciso un commissario al trofeo Vallecamonica

Durante le prove di ricognizione del tracciato della Malegno-Osimo la Peugeot 106 di Christian Furloni ha travolto due ufficiali di percorso: il primo, il 57enne bresciano Mauro Firmo, ha perso la vita, mentre il secondo, il veronese Davide Foroni, è attualmente ricoverato in ospedale

MALEGNO – Tragedia al 47° Trofeo Vallecamonica, ottava prova del campionato italiano velocità montagna. L’incidente fatale è accaduto durante le prove di ricognizione del tracciato per l’uscita di strada di una vettura, che ha coinvolto due commissari di percorso, uno di questi purtroppo è deceduto. La gara doveva svolgersi domani domenica 30 luglio, ma è stata fermata. La macchina dei soccorsi è scattata immediatamente, con un intervento preciso e rapido. Sulla dinamica dell’incidente sono in corso delle indagini da parte degli organi preposti. La tragica conseguenza, scaturita da una imponderabile traiettoria della vettura uscita di strada verso i commissari regolarmente all’interno della loro postazione, da dove erano preposti alla salvaguardia della sicurezza di piloti e pubblico. L’incidente ha provocato il decesso del commissario di percorso Mauro Firmo, 57enne bresciano di Castenedolo è spirato durante il trasporto al pronto soccorso in ambulanza. Il secondo commissario coinvolto Davide Foroni, di Verona, è stato trasportato in eliambulanza agli Spedali civili di Brescia. Ad uscire di strada è stata la vettura numero 149, Peugeot 106, del concorrente Christian Furloni.

Stop alla corsa
Il direttore dell’Automobile Club Brescia Angelo Centola ha annunciato lo stop della 47esima edizione del Trofeo Vallecamonica, decisione presa unitamente alla direzione gara ed alla Prefettura. Il direttore Centola a nome dell’Ac Brescia ha espresso cordoglio verso la famiglia del commissario scomparso e vicinanza alla famiglia del commissario ferito ed alle associazioni degli ufficiali di gara che svolgono sempre con passione il loro compito. La cronologia completa ed articolata degli interventi dal momento in cui la vettura 149 ha lasciato la linea di partenza, è stata illustrata dal direttore di gara Francesco Tartamella. Degli interventi dei sanitari sul luogo dell’incidente ha parlato il dottor Graziano Guerin, medico di gara, che ha anche chiarito che il pilota della vettura è stato trasportato per precauzione al pronto soccorso di Esine, anche se lo stesso asseriva di essere incolume. Il direttore di gara aggiunto Alessandro Battaglia ha spiegato, infine, la modalità di rientro in zona paddock per tutti i concorrenti dopo l’annuncio dell’annullamento della gara. Il 47° Trofeo Vallecamonica è ottavo appuntamento del campionato italiano velocità montagna, valido per il trofeo italiano velocità montagna nord e prova della Fia International Hill Climb Cup.