24 ottobre 2019
Aggiornato 07:00

Romano Fenati secondo in una gara da infarto

Solo all'ultima curva il pilota ascolano viene battuto da Aron Canet. Per l'ascolano del team Snipers in questa stagione sono arrivati finora una vittoria e tre piazze d'onore, che gli valgono il terzo posto in classifica generale, con tredici punti recuperati sul leader del Mondiale, Joan Mir

ASSEN – Ancora secondo dopo una gara da infarto. Romano Fenati dilaga sulla pista di Assen e battaglia senza tregua con chiunque s'avvicini. Alla fine, solo lo spagnolo Aron Canet riesce ad uscire giusto dall'ultima curva e arrivargli davanti. Dopo una vittoria e tre secondi posti, l'ascolano è terzo in classifica e recupera tredici punti sul diretto pretendente al titolo, Joan Mir. «È stata una gara fantastica, il primo podio qui ad Assen – commenta il pilota italiano del team Snipers – Negli ultimi giri ci siamo battagliati senza risparmiarci. Alla fine McPhee, Canet e Mir si sono dati fastidio prima del lungo rettilineo e mi hanno lasciato la traiettoria migliore libera. Lì, ho provato a mettermi davanti. Sapevo di non dover uscire primo dall'ultima curva ma ho pensato che avevo un margine sufficiente per provarci. Non ho tenuto conto del vento contrario e anche se un po' distante, grazie alla scia, Canet è riuscito a superarmi. Vabbè, ci ho provato. Sono comunque felicissimo, abbiamo recuperato punti importanti su Mir e mi piace tanto anche il Sachsenring...».