20 novembre 2019
Aggiornato 17:00

Tre italiani in Moto3: Di Giannantonio, Bulega e Dalla Porta dominano in casa

Il romano del team Gresini per la prima volta è in testa a un venerdì di prove libere proprio nel Gran Premio del Mugello. A soli 51 millesimi c'è il pilota dello Sky Vr46, davanti al portacolori di Aspar Mahindra. Finisce invece per terra Andrea Migno, comunque dodicesimo in classifica

SCARPERIA – Venerdì di libere al Mugello per il sesto appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP, con gli italiani protagonisti grazie innanzitutto a Fabio Di Giannantonio. L’aria di casa fa certamente bene al Diggia che dopo un inizio zoppicante nella prima sessione del mattino, si fa notare nelle prove del pomeriggio migliorando il proprio crono di quasi tre secondi (1:57.328) e chiudendo la giornata con il tempo più veloce di categoria. Per la prima volta in carriera l’italiano conquista il comando di una sessione libera mettendosi così tra i favoriti per la pole di domani. «Da questa mattina abbiamo trovato delle buone soluzioni e si è notato in pista – commenta il romano del team Gresini – Detto questo possiamo migliorare ancora perché faccio fatica in qualche punto e mi piacerebbe poter segnare tempi di questo tipo, magari riservandomi qualche decimo… Comunque va bene così! È la prima volta che chiudo un prova libera davanti a tutti quindi non posso che essere soddisfatto, ancor più qui in un tracciato che amo e con un pubblico atomico sulle tribune». A completare la tripletta tricolore ci pensano Nicolò Bulega (Sky Racing Team Vr46), giunto a soli 51 millesimi pur essendo ancora convalescente dalla botta alla schiena rimediata alla partenza dell'ultima gara di Le Mans, e Lorenzo Dalla Porta (Aspar Mahindra). Più sfortunata la giornata di Andrea Migno, protagonista dell'unica caduta al Correntaio, ma comunque incolume e finito in dodicesima posizione.