La Svitolina è regina di Roma

Elina Svitolina si conferma la tennista più in forma del 2017 sconfiggendo in finale Simona Halep, che aveva perso solo quattro degli ultimi 30 incontri sulla terra. 4-6 7-5 6-1 il punteggio per l’ucraina, al quarto titolo stagionale, che con questo successo diventa numero 6 del ranking Wta.

Roma ha una nuova regina, Elina Svitolina
Roma ha una nuova regina, Elina Svitolina (ANSA)

ROMA - Roma ha una nuova regina. Elina Svitolina ha vinto gli Internazionali BNL d'Italia femminili che si sono conclusi al Foro Italico. In finale l'ucraina, numero 11 Atp ed ottava testa di serie, ha battuto in rimonta per 46 75 61, in due ore e 7 minuti di partita, la rumena Simona Halep, numero 4 del ranking mondiale e sesta testa di serie. Per la 2enne di Odessa è l'ottavo titolo in carriera, il quarto in questa stagione dove si è imposta in tutte e quattro le finali che ha giocato (in precedenza era andata a segno a Taipei City, Dubai ed Istanbul). Da lunedì Elina salirà in sesta posizione nella classifica mondiale, best ranking. Primo game ed è già palla-break per la rumena che però ha cacciato in rete il diritto. L'ucraina in difficoltà anche nel terzo gioco ma anche stavolta si è salvata venendosi a prendere il punto a rete. Altra palla-break ed altro dritto cacciato in rete da Simona poi Elina è riuscita a tenere il servizio (2-1). Nel quinto game la Halep è riuscita a fare il break, bissato al settimo (5-2). La Svitolina si avvicina pericolosamente fino al 5-4.

Simona Halep e Elina Svitolina
Simona Halep e Elina Svitolina (ANSA)

La seconda frazione si è aperta con un break per la rumena
Ma Elina non è sembrata d'accordo visto che non solo si è ripresa immediatamente il break ma è anche passata in vantaggio (2-1). E poi ha infilato il terzo gioco di fila brekkando ancora Simona, che ha reagito fermando la striscia dell'ucraina e riprendendosi il break di vantaggio (3-2) ma poi la Svitolina ha rimesso tutto a posto riportandosi in vantaggio (4-3). Nel nono gioco, dopo aver fallito un set-point, l'ucraina ha ceduto di nuovo la battuta. Ed al cambio campo Simona si è fatta nuovamente trattare la caviglia dolorante. Nel decimo gioco la rumena ha completato la rimonta (5-5). Ma nel dodicesimo gioco l'ucraina è riuscita a pareggiare il conto dei set. Stavolta Simona non ha chiesto laiuto del coach ma ha nascosto la testa sotto l'asciugamano. Nella terza frazione Elina è partita con il piede giusto, tirando a tutto braccio e strappando la battuta a zero alla sua avversaria nel secondo gioco e poi non concedendo praticamente più nulla, tranne una palla-break, nel quinto gioco, alla sua avversaria. La Halep è riuscita ad evitare in extremis il «cappotto» prima che Svitolina chiudesse il discorso al terzo match-point.