25 giugno 2019
Aggiornato 01:30

In Moto3 la pole è di Martin, ma gli italiani Bulega e Fenati ci arrivano vicino

Sarà lo spagnolo (ma della squadra tricolore Gresini) a partire al palo domani nel Gran Premio di Francia della classe inferiore. Il pilota dello Sky Vr46 è subito alle sue spalle, mentre quello del team Snipers è sesto, ma fino a pochi istanti prima della fine aveva il miglior tempo

LE MANS – A Le Mans Jorge Martin regala al team italiano Gresini la terza pole position stagionale in una sessione tutt’altro che semplice per lo spagnolo. Martin è il protagonista assoluto della sessione di qualifica Moto3 a Le Mans, e non solo in positivo: il numero 88 infatti cade dopo pochi secondi dall’inizio della prova (un errore alla curva 3), rimane nell’ombra per gran parte dei 45 minuti a disposizione, salvo poi passare sul traguardo a un secondo dalla bandiera a scacchi e trovare nell’ultimo giro lanciato la pole position nel GP di Francia. È la terza su cinque in questo inizio di stagione per il madrileño che conferma un’impressionante stato di forma. «Se devo definire questa sessione direi... un disastro – spiega il poleman – È successo di tutto, ma non posso che essere contento della pole position! All’inizio sono caduto e mi sono innervosito perché sapevo che ogni giro era importantissimo essendo l’unica vera sessione con pista asciutta. Ho faticato, ma sono riuscito a ritrovare fiducia e sono riuscito a fare buoni giri. La vera soddisfazione è aver trovato un buon feeling sull’asciutto in così poco tempo quindi domani cercheremo di fare una bella gara e partendo dalla pole tutto si vede in maniera diversa!».

Bulega subito dietro
Nicolò Bulega, terzo ieri nelle prime libere, è protagonista: firma il miglior tempo assoluto, ma è costretto a rinunciare alla pole per aver oltrepassato il limite della pista proprio nel suo ultimo tentativo. Nicolò centra comunque un’ottima prima fila, secondo con un miglior tempo sul giro di 1:42.844. «Ho perso la pole, ma sono comunque soddisfatto – commenta il portacolori del team Sky Vr46 – Nel mio ultimo tentativo, sono uscito dal tracciato alla curva 8, il mio giro è stato cancellato, ma il mio secondo tempo è valso in ogni caso la prima fila. Sono stato competitivo sul bagnato, ma anche sull’asciutto mi sono trovato subito a mio agio. Domani proveremo ancora qualcosa nel warm up per essere veloci in gara».

Romano Fenati in azione durante le qualifiche
Romano Fenati in azione durante le qualifiche (Snipers)

Anche Fenati sfiora la pole
A pochi istanti dal termine delle qualifiche, però, Romano Fenati era in pole. Inizia a piovere, nessuno può migliorare, e lo Snipers Team già assapora il gusto del pomeriggio migliore. Peccato che duri poco. Il rubinetto si chiude, la pista si asciuga e due minuti sono sufficienti ad altri piloti per migliorare il tempo e portarsi davanti. Alla fine Fenati aprirà la seconda fila del Gran Premio di Francia. Il passo dell'ascolano resta impressionante e domani gli spetta di diritto una gara da protagonista: «Oggi siamo molto contenti di aver ottenuto questo quarto posto in griglia – conclude il pilota del team Snipers – È stata una qualifica difficile, date le condizioni, ma siamo pronti per la gara. Domattina, nel corso del warm up e in base alle condizioni meteo, valuteremo quale sarà la gomma da gara perché la scelta sarà importante per avere una costanza di rendimento fino alla fine della gara».