25 ottobre 2020
Aggiornato 00:30
Calcio

Milan: non solo Musacchio, in arrivo anche Kjaer

La nuova dirigenza rossonera è già al lavoro per risollevare una retroguardia in evidente difficoltà

MILANO - La difesa del Milan è in grave crisi, colpa dell’inadeguatezza degli elementi che la compongono, più che dell’atteggiamento tattico della squadra. I rossoneri hanno incassato ben 9 reti nelle ultime 4 partite di campionato, un campanello d’allarme che non fa dormire tranquilli né i tifosi e né tantomeno la nuova dirigenza milanista che si è già proiettata sulla campagna acquisti estiva nella quale andranno reperiti almeno tre difensori di alto livello per riportare il Milan a competere per il vertice, due terzini ed un centrale di spessore. Quasi preso l’argentino Musacchio del Villarreal, la coppia Fassone-Mirabelli sta lavorando per assicurare a Montella anche un altro stopper, vale a dire il danese Simon Kjaer, vecchia conoscenza del calcio italiano con le maglie di Palermo e Roma, oggi in forza al Fenerbache; cresciuto molto negli ultimi anni, maturato e divenuto più sicuro, Kjaer andrebbe a rimpolpare l’organico rossonero, sostituendo in un sol colpo i logori Zapata e Paletta e forse anche l’inadeguato Gustavo Gomez del quale nemmeno Montella si è mai fidato un granchè. Dalla Turchia parlano di accordo già raggiunto fra le parti e di un Kjaer pronto a sbarcare in Italia con il consenso del Fenerbache già la prossima settimana per trattare dettagli e durata del contratto col Milan.