Calcio | Serie A

Ambrosini: «Paletta è molto più bravo di quanto si dica»

L’ex capitano del Milan elogia le prestazioni del difensore argentino, anche a Reggio Emilia fra i migliori in campo: «Ha una buona tecnica ed è molto più bravo di quanto sembri a prima vista».

REGGIO EMILIA - Sulla stagione di Gabriel Paletta si è forse già detto tutto ciò che c’era da dire: partito per il ritiro estivo quasi per caso e in cerca di sistemazione dopo il prestito dell’anno scorso all’Atalanta, il difensore argentino del Milan si è preso il posto da titolare a suon di prestazioni positive, diventando un pilastro della squadra di Montella, partner perfetto per la crescita di Romagnoli. Anche a Reggio Emilia contro il Sassuolo Paletta è stato fra i migliori: determinante in svariate occasioni, bravo anche in fase di impostazione, un’analisi condivisa anche da Massimo Ambrosini, storico ex capitano milanista ed inviato di Sky Sport per Sassuolo-Milan: «Paletta è quasi sempre uno dei migliori in campo del Milan - sostiene Ambrosini - ed è credo il leader della retroguardia rossonera. Inoltre devo dire che sa impostare discretamente, a volte ai calciatori appiccicano delle etichette non vere, su Paletta sento dire che è scarso coi piedi, invece io sostengo che sappia anche fare gioco, ha una buona tecnica ed è molto più bravo di quanto sembri a prima vista».