17 ottobre 2019
Aggiornato 12:31

È thailandese l'ultimo arrivato tra gli allievi di Valentino Rossi

Ventidue anni, un nome impronunciabile: Apiwat Wongthananon. Dopo aver partecipato al Master Camp della Yamaha a Tavullia, da quest'anno ci si trasferirà per correre nel Mondiale Moto3 Junior con i colori della Vr46 Academy

TAVULLIA – Viene addirittura dalla lontana Thailandia il primo allievo non italiano della Vr46 Riders Academy di Valentino Rossi. E forse il più grande ostacolo che incontrerà nella comunicazione con i suoi nuovi colleghi è il suo nome, pressoché impronunciabile: Apiwat Wongthananon. Si tratta del migliore degli aspiranti piloti asiatici selezionati dalla Yamaha e che l'anno scorso hanno partecipato in due diversi momenti al Master Camp nella struttura di Tavullia del Dottore, studiando e allenandosi in palestra e in pista insieme agli altri membri della Academy, agli istruttori e a Vale in persona. Ed è stato proprio lui ad accorgersi del talento di questo sconosciuto ragazzino, a tal punto da volerlo inserire a tempo pieno nel suo vivaio. Da quest'anno, dunque, il 22enne sarà a tutti gli effetti un giovane targato Vr46, e farà il suo debutto nelle corse europee correndo nel Mondiale Junior Moto3, con i colori del neonato team Vr46 Master Camp, e affiancandosi ai due italiani schierati dalla Academy, Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus. «Questo progetto è stato una grossa scommessa – commenta Alessio Uccio Salucci, migliore amico di Rossi e boss della sua Vr46 Riders Academy – Il primo obiettivo era quello di dare a una selezione di piloti Yamaha la possibilità di esplorare la nostra Academy, di allenarsi con i nostri piloti e con Valentino Rossi. Oggi il progetto si è evoluto in qualcosa di molto più grande e importante, perché uno di questi piloti si trasferirà a Tavullia, vivrà e si allenerà con noi e correrà contro i ragazzi della Academy in uno dei campionati più impegnativi, con l'obiettivo di diventare un pilota professionista. Per questo siamo molto contenti di poter aiutare Apiwat in questo percorso e faremo di tutto, con l'aiuto dello staff della Vr46 Riders Academy, per mettergli a disposizione tutti gli strumenti che gli consentano di guadagnarsi un posto tra i migliori piloti del mondo. Sono davvero orgoglioso di questo progetto e gli auguro la miglior fortuna per questa stagione». Intanto, il giovane Wongthananon si è già guadagnato un video-messaggio di auguri di Valentino Rossi direttamente dalla Malesia, dove in questi giorni il nove volte iridato si trova per i primi test pre-campionato della MotoGP.