7 giugno 2020
Aggiornato 02:30
Calcio

Conte rilancia Fabregas, Milan più lontano?

Il regista spagnolo è stato decisivo nel trionfale successo del Chelsea in casa del Manchester City, segno che il tecnico italiano dei londinesi punta anche su di lui per vincere il campionato

LONDRA - Il successo di Manchester contro il City di Guardiola ha permesso ad Antonio Conte e al suo Chelsea di imprimere la prima mini fuga della Premier League 2016-2017, ma ha involontariamente e indirettamente messo qualche bastone fra le ruote al Milan e alla sua idea di rinforzarsi a gennaio con Cesc Fabregas, regista spagnolo del Chelsea, dimenticato da Conte in tutta la prima fase di stagione e rilanciato all’improvviso e per caso nella sfida dello stadio City of Manchester, risultando determinante nel 3-1 dei londinesi contro la formazione di Guardiola e Aguero. Nelle fasi di rifinitura, infatti, Conte ha perso Matic per infortunio ed ha inserito nell’undici iniziale proprio Fabregas, rispolverato per l’occasione ed inaspettato protagonista con una gara perfetta, condita da un lancio millimetrico capitalizzato da Diego Costa nell’azione che ha portato al gol del pareggio del Chelsea. E ora? E ora Fabregas non tornerà forse titolare inamovibile della squadra inglese, ma Conte dimostra di contare su ognuno dei suoi uomini, senza voler rinunciare ad un campione come lo spagnolo, utile ed importante in un campionato difficilissimo come quello britannico, nel quale l’allenatore pugliese vuole imporsi come già fatto in Italia. Il Milan, rimasto spiazzato dall’improvviso rilancio di Fabregas, potrebbe incontrare diverse difficoltà a gennaio in caso di assalto all’ex centrocampista dell’Arsenal.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal