14 novembre 2019
Aggiornato 04:00

Pellegatti: “Donnarumma e De Sciglio saranno blindati dal Milan”

Dopo l’arrivo della cordata cinese al posto di Silvio Berlusconi, i due gioielli del vivaio rossonero saranno messi a riparo da inopinate cessioni

MILANO - Nel Milan lanciato all’inseguimento del terzo posto, traguardo impensabile ad inizio stagione, ci sono tanti giovani italiani che Vincenzo Montella sta facendo rendere al massimo, al di sopra di ogni aspettativa. Fra loro c’è Gianluigi Donnarumma, portiere di 17 anni già titolare da una stagione e leader indiscusso della difesa rossonera, ma anche Mattia De Sciglio, apparso rinfrancato e rinvigorito dopo le ultime deprimenti annate. Ma cosa accadrà con due dei gioielli della scuderia milanista? La nuova proprietà cinese saprà resistere alle lusinghe e soprattutto alle offerte che perverranno per i due ragazzi? Prova a rispondere Carlo Pellegatti, giornalista della redazione sportiva di Mediaset e da sempre molto vicino all’ambiente rossonero: «Praticamente tutta Europa vuole Donnarumma - riconosce Pellegatti - a cominciare dal Barcellona e andando avanti con Manchester City e Juventus, ma la priorità dei nuovi dirigenti è quella di parlare al più presto con il portiere e con De Sciglio, trovare un accordo e blindarli». Soprattutto per Donnarumma, rilevare una società e cedere subito il pezzo più pregiato non sarebbe certo il miglior biglietto da visita per la cordata asiatica che entro Natale acquisterà il Milan.