18 febbraio 2019
Aggiornato 05:30

Donati su Palermo-Milan: «Rossoneri favoritissimi»

Il doppio ex si sbilancia circa la sfida di domenica in Sicilia fra due delle sue vecchie squadre: «I siciliani provengono da sconfitte e delusioni ed occupano una posizione di classifica di enorme difficoltà».

HAMILTON (SCOZIA) - Manca poco alla gara fra Palermo e Milan, in programma domenica pomeriggio (ore 15) allo stadio La Favorita di Palermo, una sfida importantissima per entrambe le squadre: i siciliani in piena zona retrocessione e reduce dalla sconfitta di Cagliari, mai vittoriosi in casa, i rossoneri pronti a continuare la loro scalata alla classifica dopo il successo striminzito ma fondamentale contro il Pescara. Una partita insidiosa per gli uomini di Montella, soprattutto perchè il Palermo, nella tribolata situazione in cui versa, non può permettersi di guardare in faccia nessun avversario e con un allenatore, Roberto De Zerbi, perennemente sulla graticola.

A presentare la partita ci pensa Massimo Donati, doppio ex di turno, oggi calciatore dell'Hamilton Academical, formazione della serie A scozzese: «Palermo-Milan è una gara particolare per me - afferma il centrocampista - ma se devo analizzarla oggettivamente, dico che le due compagini arrivano alla partita in momenti diametralmente opposti: i siciliani provengono da sconfitte e delusioni ed occupano una posizione di classifica di enorme difficoltà, mentre il Milan è più pimpante e sta ottenendo ottimi risultati. Ritengo che il Palermo, nonostante l'aggressività che metterà in campo, partirà sfavorito e con molta più pressione addosso rispetto alla squadra di Montella che, viceversa, ha i favori del pronostico nettamente dalla sua parte». Tifosi milanisti, sono autorizzati gli scongiuri.