30 ottobre 2020
Aggiornato 02:00
L'italiano va forte a Phillip Island

Mattia Pasini sfiora la pole position in Moto2

Miglior qualifica della stagione per il pilota riminese, staccato di appena 59 millesimi dal poleman Thomas Luthi nel Gran Premio d'Australia. Per lui il secondo tempo e la prima fila sulla griglia di partenza della classe intermedia

PHILLIP ISLAND – Miglior qualifica della stagione per Mattia Pasini sul tracciato di Phillip Island, dove domani si svolgerà il Gran Premio d'Australia: il riminese ha conquistato la prima fila, ottenendo il secondo tempo ad appena 59 millesimi di secondo dal poleman Thomas Luthi. Il centauro del team Italtrans è stato protagonista di un giro pressoché perfetto, nel quale avrebbe potuto ambire anche alla pole position, ma un piccolo errore alla curva 1 glielo ha impedito. «Finalmente una qualifica senza alcun intoppo – spiega il pilota italiano – in cui siamo riusciti ad esprimere tutto il nostro potenziale. Oggi è andata molto bene: ho fatto un gran giro ed è arrivata la prima fila. Peccato per quel piccolo errorino, altrimenti avrei potuto ambire anche alla pole position. Ma va bene così: questo risultato ci ripaga del tanto lavoro svolto nel corso di tutta la stagione e finalmente occupiamo, anche in qualifica, le posizioni che ci competono. Per la gara di domani sono ottimista: sarà importante partire bene e rimanere agganciati al gruppo dei migliori, dopodiché vedremo cosa succederà». Soddisfatto anche il capotecnico Giovanni Sandi: «Siamo felici per il risultato di queste qualifiche. Abbiamo lavorato bene e non abbiamo avuto alcun problema, per cui il risultato è venuto da sé. Finalmente abbiamo ottenuto anche in qualifica un risultato consono alle nostre potenzialità. Siamo soddisfatti perché abbiamo trovato una messa a punto della moto piuttosto soddisfacente e anche in vista della gara di domani siamo messi bene, sia in caso di pista bagnata che asciutta. Tuttavia, è chiaro che speriamo di correre sull'asciutto».