20 settembre 2019
Aggiornato 11:30

Gresini torna in pole position grazie a Sam Lowes

Il pilota britannico regala alla squadra italiana la sua quinta pole position stagionale in Moto2 nel Gran Premio di Aragon: «Abbiamo un ottimo passo gara, non credo che gli altri piloti potranno tenere il mio ritmo»

Sam Lowes festeggia la pole position ad Aragon
Sam Lowes festeggia la pole position ad Aragon Gresini Racing

ALCAÑIZ – In sella alla Kalex del team Gresini, Sam Lowes ha conquistato la pole position al termine delle qualifiche del Gran Premio di Aragon di Moto2, disputate questo pomeriggio al Motorland. Il ventiseienne pilota inglese ha ottenuto un brillante 1:53.207, staccando di 54 millesimi lo spagnolo Alex Marquez e ottenendo così la quinta pole della stagione dopo quelle siglate a Termas de Rio Hondo, Jerez, Mugello e Silverstone. Prima del time attack Lowes ha inoltre mostrato un buon passo gara con gomme usate, aspetto che lascia ben sperare in vista della gara, in programma domani alle 12:20 sulla distanza di 21 giri. «Abbiamo iniziato il turno di qualifica con le gomme usate nelle prove libere del mattino, e in quelle condizioni sono stato in grado di portare a termine molti giri in 1:53 – spiega Lowes – Abbiamo lavorato sodo tutto il fine settimana e mi sento di poter contare su un ottimo passo gara: domani possiamo fare veramente molto bene, credo che gli altri piloti non abbiano il potenziale per fare 21 giri con lo stesso ritmo che pensiamo di poter tenere. Per questo sono molto contento, ora cercheremo di fare qualche altro piccolo affinamento sulla moto nel warm up di domattina, dopodiché daremo il massimo in gara!». I complimenti gli arrivano anche dal team manager Fausto Gresini: «È molto bello aver conquistato la quinta pole position stagionale! Oggi Lowes ha guidato molto bene, ma soprattutto ha lavorato sodo in vista della gara di domani. Sam non ha soltanto portato a termine un ottimo giro, ma ha anche mantenuto un ritmo molto elevato, e questo ci fa pensare che domani potremo lottare per la vittoria».