22 gennaio 2020
Aggiornato 23:00
Calcio

Sky: "Confronto tra Montella e Bacca, Lapadula mette la freccia"

All'allenatore rossonero non piace il centravanti colombiano che a sua volta non si sente tutelato e gratificato dal gioco del tecnico campano. Ecco allora che la candidatura dell'ex attaccante del Pescara si fa sempre più prepotente

MILANO - Tra i due litiganti il terzo gode. Si dice così, no? Al Milan tale proverbio sembra tornato di moda nelle ultime ore: Vincenzo Montella e Carlos Bacca, infatti, hanno avuto un fitto colloquio a Milanello con motivo del contendere il gioco rossonero e la posizione in campo del colombiano. Secondo quanto afferma la redazione sportiva di Sky, Montella avrebbe avuto una discussione con Bacca durata almeno un quarto d'ora e nella quale ha rimproverato all'ex centravanti del Siviglia un'eccessiva staticità in mezzo all'area rigore, anzichè andarsi a cercare i palloni lontano dagli ultimi sedici metri avversari, come piace al tecnico napoletano; Bacca, a sua volta, ha rimproverato a Montella di essere statico perchè non gli arriva neanche una palla. Insomma, seppur col proposito di andare avanti insieme per il bene della squadra, fra i due non corre buon sangue e del resto Montella in estate aveva avallato la cessione del sudamericano, poco funzionale alla sua idea tattica.

Motore caldo

Così, a beneficiare di tutto ciò, potrebbe essere quel Gianluca Lapadula che proprio a causa della permanenza in rossonero di Bacca si è visto chiudere le porte della titolarità in quel Milan che lo ha fortemente voluto e difeso anche in un'estate vissuta interamente senza campo. Gli oltre 50 gol negli ultimi due anni di Lapadula spaventano un Bacca risentito e infastidito dal gioco del proprio allenatore: contro la Sampdoria, il colombiano sarà ancora al centro dell'attacco, ma la staffetta con l'ex punta del Pescara è pronta e potrebbe essere il prologo ad un clamoroso cambio di gerarchia nella prima linea milanista. Al momento l'esperienza e lo spessore internazionale del sudamericano lo lasciano titolare, domani chissà...