10 luglio 2020
Aggiornato 08:00
Calcio

Marocchi: "Montella sa bene che il Milan vale poco"

Dopo la sconfitta dei rossoneri contro l'Udinese, i commenti non sono stati teneri verso la squadra milanista e il suo tecnico

MILANO - Il ko del Milan contro la modesta Udinese ha gettato nello sconforto quella parte di sostenitori rossoneri che ancora pensavano (e magari pensano ancora) che la squadra di Montella possa classificarsi per le prime posizioni del campionato, mentre ha confermato ai più attenti che la compagine milanese ha lacune e problemi ovunque. Eppure il tecnico rossonero continua ad avere fiducia, su cosa non si sa bene, però ne ha; è il suo lavoro, certo, e Montella non può di sicuro demoralizzare ancor di più il suo già scarsissimo gruppo, ma affermare che questa squadra ha ampi margini di miglioramento è francamente troppo: Donnarumma, Romagnoli, Bacca e Bonaventura a parte, infatti, quest'organico va buttato giù e rimesso in sesto daccapo. Ne è convinto anche Giancarlo Marocchi, ex centrocampista di Juventus e Bologna, oggi commentatore televisivo per Sky Sport, che ha analizzato così la situazione del Milan: "Montella sa benissimo che la sua squadra vale molto poco - afferma l'ex calciatore - e che ha un organico modesto, ma deve tenere alto il morale dello spogliatoio e salvare il salvabile almeno fino a gennaio, ma è lui il primo a rendersi conto di guidare una formazione mediocre, poco migliorabile e lenta di idee soprattutto in mezzo al campo".