5 marzo 2021
Aggiornato 17:00
Calcio

Di Stefano a Sky: "Per il Milan è stato un mercato surreale"

Quella che si è conclusa è stata una campagna acquisti complicata e deludente, forse l'ultima di Galliani, i tifosi sperano l'ultima senza soldi

MILANO - Cosa ricorderà il tifoso milanista del calciomercato estivo del 2016? Probabilmente nulla perchè nulla c'è da ricordare se non la spropositata valanga di nomi fatti per il club rossoneri e dei quali il solo Mati Fernandez è stato realmente poi acquistato. Per il resto solo trattative abbozzate o saltate all'ultimo minuto per mancanza di liquidi nelle esangui casse rossonere, leggi Pjaca. Peppe Di Stefano, inviato a Milanello per Sky Sport, ha tracciato le linee guida della campagna acquisti milanista appena terminata: "E' stato certamente il mercato più difficile dell'era Berlusconi - ammette il giornalista - e per alcuni tratti è stato un mercato surreale perchè i rossoneri sono rimasti nella terra di nessuno, con tante idee cambiate e pochi fatti all'attivo. Pensiamo solo all'ultimo giorno quando Galliani è passato dall'idea Fabregas a concretizzare l'operazione legata a Mati Fernandez che era praticamente già del Cagliari». Adriano Galliani ha condotto forse la sua ultima campagna acquisti, da gennaio ci sarà Marco Fassone coi soldi del gruppo cinese, di certo un mercato fatto di promesse, colpi alla cieca tentati e pacchiani prestiti proposti a tutti, dovrà scomparire completamente dal modo di agire della nuova società; soltanto così il Milan potrà cercare di tornare grande.