7 dicembre 2019
Aggiornato 23:00

Moto 2: Rabat fa tris davanti al suo pubblico

Terzo successo stagionale, a podio anche Rins e Luthi. Paura per Morbidelli, coinvolto in un maxi tamponamento al primo giro

VALENCIA - Lo spagnolo Tito Rabat si regala la 13esima vittoria in carriera, terza stagionale e seconda consecutiva, nella categoria che lo scorso anno lo ha visto conquistare il suo primo titolo. Titolo che quest'anno è già stato assegnato al francese Johann Zarco del team Ajo Motorsport, oggi autore di uno sbiadito settimo posto.

Gara subito sospesa
Pronti via, in fondo al gruppo si innesca una rovinosa carambola alla curva 2 che coinvolge sei piloti, tra cui Morbidelli, l'unico ad uscire in barella. I commissari espongono la bandiera rossa e la gara viene sospesa. Per il pilota italiano, già reduce da un brutto incidente che gli aveva causato la frattura di tibia e perone, molta preoccupazione e tanto spavento, ma fortunatamente alcuna conseguenza.

Gioia Rabat
La gara, ridotta a 18 giri, riprende con Rabat in testa, uno scatenato Baldassarri quarto e Zarco, fresco di titolo, che scende dalla seconda alla nona posizione. Rabat e Rins prendono il largo nel finale, ma le posizioni non cambiano. Sul podio con loro sale Luthi.