4 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Calcio

Crespo: “Destro non si sta adattando al Milan, ma non per colpa sua”

L’ex centravanti argentino analizza il momento dell’attaccante milanista che ancora non ha convinto pienamente

PARMA - Di centravanti se ne intende, eccome. Hernan Crespo, attualmente allenatore della Primavera del Parma, dice la sua sull’approdo e il difficile adattamento di Mattia Destro al Milan: «Quando arrivai io al Milan nell’estate del 2004 - afferma l’ex attaccante rossonero - entrai in uno spogliatoio consapevole dei propri mezzi e che veniva da un campionato appena dominato e stravinto. Fu un inserimento molto semplice, mentre nel Milan attuale, pieno di cambiamenti in panchina e con idee meno chiare, adattarsi subito è più complicato ed ancor di più lo è far bene immediatamente. Destro rimane un attaccante di primo livello, ma gli andrebbe dato tempo e modo di fare un po’ di apprendistato con la maglia rossonera».

SU INZAGHI - Crespo ha poi parlato anche di Filippo Inzaghi, suo compagno di squadra in rossonero, e della sua scelta di accettare subito la panchina del Milan: «C’è poco da fare: esperienza o no, se ti chiama il Milan accetti subito. Anche io avrei fatto questa scelta, anche correndo i rischi che ha corso Pippo. E’ difficile parlare del suo lavoro in questo momento, del resto anche la società sapeva che correva dei rischi scegliendo un tecnico esordiente».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal