15 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Coppa del mondo di spada maschile | Vancouver

Tagliariol e Cimini, stop ai quarti

Matteo Tagliariol, al suo miglior risultato dopo il ritorno dal lungo infortunio alla mano armata, è stato fermato col punteggio di 15-14 nella sfida «olimpionica» contro il venezuelano Ruben Limardo Gascon, vincitore della medaglia d'oro a Londra2012.

VANCOUVER - Sono stati Matteo Tagliariol e Gabriele Cimini i migliori degli italiani nella prova individuale della tappa di Vancouver del circuito di Coppa del Mondo di spada maschile.

Nella notte italiana, i due azzurri sono avanzati sino alle porte dei quarti di finali, concludendo la loro prova nel turno dei 16.

Matteo Tagliariol, al suo miglior risultato dopo il ritorno dal lungo infortunio alla mano armata, è stato fermato col punteggio di 15-14 nella sfida «olimpionica» contro il venezuelano Ruben Limardo Gascon, vincitore della medaglia d'oro a Londra2012.

L'azzurro, a sua volta olimpionico a Pechino2008, aveva iniziato la sua avventura sulle pedane canadesi sin dalla giornata di venerdi conquistando la qualificazione al tabellone principale. Nell'esordio del main draw Matteo Tagliariol ha sconfitto il tedesco Spautz per 15-13 e, a seguire, lo svizzero Fabian Kauter col punteggio di 10-8.

Buona prestazione anche per Gabriele Cimini. Il giovane toscano infatti, dopo aver ottenuto la qualificazione nella prima giornata di gara, ha sconfitto nel turno dei 64 il cinese Dong per 15-9 e, nel turno dei 32, lo svizzero Max Heinzer per 15-8, prima di fermarsi contro l'ucraino Khvorost per 15-12.

Stop nel turno die 32 invece per Marco Fichera, Andrea Santarelli e Paolo Pizzo. Il primo è stato eliminato dal francese Grumier, testa di serie numero 1 del tabellone, per 15-8, mentre il secondo è uscito sconfitto col punteggio di 15-12 dall'assalto contro il russo Avdeev. Paolo Pizzo, dal canto suo, dopo aver sconfitto lo statunitense Tsinis per 15-10, è stato fermato dal francese Gustin, poi vincitore finale della prova, col punteggio di 15-13.

Sono stati eliminati invece nel primo assalto di giornata Enrico Garozzo, fermato sul 15-14 dal tedesco Jorge Fiedler, Lorenzo Bruttini, eliminato dall'ucraino Nikshin per 14-10, e Gabriele Bino, sconfitto dall'altro ucraino Karuchenko col punteggio di 15-11.

Erano stati invece eliminati nella fase di qualificazione, durante la prima giornata di gara, Luca Ferraris, sconfitto 15-10 dall'ungherese Banyai, Edoardo Munzone fermato anch'egli dall'ucraino Karuchenko per 15-9, ed Andrea Vallosio, superato 12-11 dallo statunitense Bratton.