19 gennaio 2020
Aggiornato 09:30
Coppa del Mondo di sci

Elena Fanchini vince la discesa di Cortina

Secondo successo in coppa del mondo per la bergamasca: «Ieri ho rivisto il video di una vittoria di Isolde Kostner e mi sono ispirata. Mi ha portato bene»

CORTINA - Straordinaria impresa di Elena Fanchini che ha vinto la libera di Coppa del Mondo di Cortina. Per la ventinovenne bergamasca di Lovere si tratta del secondo successo in carriera. Il primo risaliva al 2005, quando si impose nella libera di Lake Louise. La Fanchini, su una pista accorciata dovuta alle condizioni atmosferiche ha chiuso in 1'09:53, con 15/100 di vantaggio sulla canadese Larisa Yurkiw. Terza la tedesca Viktoria Resenburg a 31 centesimi. Settima l'altra azzurra Daniela Merighetti a 63 centesimi. Quindicesima Nadia Fanchini a 1:05. Solo decima la statunitense Lindsey Vonn a 88 centesimi dalla vincitrice.

ISOLDE MI HA ISPIRATO - «Ieri ho rivisto il video di una vittoria di Isolde Kostner e mi sono ispirata. Mi ha portato bene». Così Elena Fanchini racconta la sua vittoria nella discesa libera di Cortina d'Ampezzo, la seconda in carriera in Coppa del Mondo. «Con l'abbassamento della partenza sapevo che non si poteva fare nessun errore perché saremmo arrivate tutte a pochi centesimi di distanza e ogni errore si sarebbe pagato caro. Sono partita molto convinta e non ho pensato a cosa potevano aver fatto le altre». Tornare alla vittoria dopo nove anni «è come rivedere la luce dopo un tunnel lunghissimo. Avevo il pettorale numero 30 quando vinsi a Lake Louise, era il 2 dicembre 2005. L'anno scorso ho iniziato la stagione molto bene, con due podi a Lake Louise e a Beaver Creek, ma poi una serie di cadute mi ha fatto perdere la sicurezza. Quest'anno di nuovo non mi sentivo sicura, ma dallo scorso week-end a Bad Kleinkircheim ho sentivo che stavo tornando alle sensazioni migliori». Poi la Fanchini rivela: «Isolde mi ha chiamata al telefono dopo la gara e mi ha fatto i complimenti. Lei è una grande campionessa e una splendida donna. Ora anch'io mi sento maturata e voglio migliorare anche in superG e fare il posto per i Mondiali anche in quella disciplina».