22 ottobre 2019
Aggiornato 03:30

Alessandro De Marchi vince settima tappa

Premiato già al Tour come il corridore più combattivo, il 28enne friulano della Cannondale ha condotto una fuga da lontano con altri tre corridori prima di staccare tutti ed arrivare da solo al traguardo. Eddy Merckx ricoverato in ospedale.

ALCAUDETE - Alessandro De Marchi ha vinto la settima tappa della Vuelta, 169 km con traguardo ad Alcaudete. Premiato già al Tour come il corridore più combattivo, il 28enne friulano della Cannondale ha condotto una fuga da lontano con altri tre corridori prima di staccare tutti ed arrivare da solo al traguardo. Primi inseguitori a 1'33 con il canadese Hesjedal, il francese Dupont, e lo svizzero Tschopp.
Per De Marchi è il secondo successo in carriera dopo quello al Giro del Delfinato dello scorso anno. In classifica generale comanda Valverde con 15 secondi su Quintana e 18 secondi su Contador. Aru è ottavo a 58 secondi. Domani ottava tappa con il traguardo ad Albacete, dopo 207 chilometri. Tappa per velocisti.

Eddy Merckx ricoverato in ospedale - Eddy Merckx, il ciclistica più vittorioso di tutti i tempi, è stato ricoverato all'Ospedale Universitario di Jette, vicino a Bruxelles, dopo aver lamentato dolori al cuore. Secondo alcuni media belga è da tempo che il 69enne "cannibale" ha problemi al cuore e lo scorso fine settimana avrebbe anche perso conoscenza. La situazione, in ogni caso, non sarebbe grave. Nei giorni passati è stato visto in ospedale in attesa di una Tac. Il viso pallido lo sguardo teso.