6 ottobre 2022
Aggiornato 22:00
Europei di tuffi

Tania Cagnotto oro a Berlino

Ventesima medaglia internazionale per Tania Cagnotto. L'azzurra ha conquistato la medaglia d'oro nei tuffi dal trampolino di un metro agli Europei di Berlino confermandosi indiscussa campionessa continentale della specialità che domina dal 2009. Beffa per Maria Marconi che finisce solo quarta.

BERLINO - Ventesima medaglia internazionale per Tania Cagnotto. L'azzurra ha conquistato la medaglia d'oro nei tuffi dal trampolino di un metro agli Europei di Berlino confermandosi indiscussa campionessa continentale della specialità che domina dal 2009.
Beffa per Maria Marconi che finisce solo quarta: dopo il sesto posto delle eliminatorie, la Marconi è risalita fino al secondo posto venendo superata negli ultimi due tuffi prima dalla russa Kristina Ilinykh e poi dalla tedesca Tina Punzel piazzatesi nell'ordine.

Una gara risolta solo all'ultimo tuffo per la bolzanina che ha commesso un clamoroso errore nella penultima tornata per poi riprendersi alla grande alla fine. «Non riesco mai a far star tranquillo chi guarda la gara ed anche me stessa. L'errore sul penultimo tuffo non me lo aspettavo ed ho dovuto fare il tuffone alla fine. Sapevo che dovevo fare un grande risultato. Stavolta ho vinto io anche se per poco». Da Berlino 2002 a Berlino 2014 venti medaglie. «Nel 2002 non mi aspettavo di arrivare oggi a questo punto. Sono anni di soddisfazioni, cose andate bene ed altre male».

Dispiacere per il quarto posto di Maria Marconi - Alla vigilia l'azzurra aveva detto di non essere al massimo della forma per gli Europei. «È così. Nella gara da un metro si gareggia per eleganza e non potenza. Da un metro quindi posso permettermi di non essere pronta. Da tre metri c'è bisogno di gambe e potenza. Ora son qua e vediamo».
Un pizzico di dispiacere per il quarto posto di Maria Marconi. «Mi spiace tantissimo, sembra una disgrazia». E proprio l'altra azzurra commenta: «Non si possono dire parolacce ma mi rode tantissimo perché sono stata di nuovo quarta. Ho fatto una grande gara. Forse se fossi stata a casa mia avrebbero aiutato me invece che lei» dice riferendosi alla medaglia vinta della tedesca Punzel.

Provincia di Bolzano celebra Tania - Nuova medaglia per Tania Cagnotto, che agli Europei di Berlino ha conquistato l'oro nel trampolino da un metro. «Ormai è una leggenda del nostro sport - sottolineano, a nome di tutta la Giunta provinciale, Arno Kompatscher e Martha Stocker - gli altoatesini sono orgogliosi di lei». Quella di oggi a Berlino è stata la ventesima medaglia, di cui ben tredici d'oro, conquistata dalla tuffatrice bolzanina ai campionati Europei: numeri assolutamente da record. «Questo ennesimo successo - commenta il presidente Arno Kompatscher - proietta Tania Cagnotto sempre più nella leggenda dello sport altoatesino. La sua lunghissima carriera, condotta sempre ai vertici in uno sport difficile e snervante dal punto di vista sia fisico che tecnico - aggiunge l'assessore allo sport Martha Stocker - conferma non solo che Tania è dotata di grande talento, ma anche di una enorme forza di volontà. Tutti gli altoatesini sono fieri e orgogliosi di poter fare il tifo per un'atleta del genere».