25 gennaio 2020
Aggiornato 20:00
Atletica

Bolt vuole fare -19 sui 200

«Sui 100 ho fatto abbastanza - spiega alla BBC il pluricampione olimpico e mondiale - So che alla gente piace vedermi andare forte sui 100 ma amo i 200 e voglio fare qualcosa di speciale su questa distanza, è il mio obiettivo principale.»

GLASGOW - «Correre i 200 sotto i 19, è questo uno dei miei grandi sogni, uno dei miei grandi obiettivi». Fresco di oro con la 4X100 giamaicana ai Giochi del Commonwealth, Usain Bolt guarda gia' oltre. «Sui 100 ho fatto abbastanza - spiega alla BBC il pluricampione olimpico e mondiale - So che alla gente piace vedermi andare forte sui 100 ma amo i 200 e voglio fare qualcosa di speciale su questa distanza, è il mio obiettivo principale. Voglio abbassare il tempo sotto i 19 secondi e per questo mi allenerò a fondo e vedrò cosa posso fare».

IL TEMPO CHE PASSA - Bolt, che detiene il primato sia sui 100 (9:58) che sui 200 (19:19), va per i 28 anni e sa che non ha molto tempo per migliorare il record. «Ormai noto la differenza, soprattutto dopo gli allenamenti - ammette - Adesso devo sottopormi a più bagni gelati e non è molto divertente. Devo lavorare un po' più duramente e uscire meno di quanto non facessi prima».

MONDIALI 2017 - Usain Bolt ha parlato anche del suo futuro, aprendo alla possibilità di posticipare il ritiro al 2017. «Ho sempre detto di voler lasciare dopo l'Olimpiade di Rio ma penso che potrei partecipare anche ai successivi Mondiali - il riferimento alla rassegna iridata in programma a Londra nel 2017 - Ho chiesto a Michael Johnson perchè si era ritirato quando era ancora al top e mi ha risposto che lo ha fatto perchè non c'era nessun altro obiettivo da raggiungere per lui. Penso quindi che bisogna lasciare solo quando hai fatto tutto quello che volevi».