28 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Calcio - Nazionali

Inghilterra, Rooney indica la strada: «Obiettivo, vincere il mondiale»

«Sono nelle migliori condizioni di forma e voglio mostrare al mondo quello che posso fare, se non ci dovessi riuscire non avrei scuse». Con dichiarazioni così esplicite, Wayne Rooney non si nasconde più: «Puntiamo alla Coppa del Mondo».

LONDRA -  «Credo che possiamo andare lontano. L'Inghilterra ha grandi giocatori e il nostro obiettivo è quello di vincere il torneo». Wayne Rooney punta senza mezzi termini al successo nella prossima Coppa del Mondo che comincia il 12 giugno in Brasile. La nazionale dei tre leoni si trova nel gruppo D insieme a Uruguay, Costa Rica e Italia e proprio contro gli azzurri di Cesare Prandelli esordiranno il 14 giugno a Manaus. «Non vogliamo partire dicendo che saremo felici di arrivare ai quarti di finale o in semifinale - dice l'attaccante del Manchester United -. Il nostro obiettivo è vincere e ci stiamo preparando solo per questo. Ci auguriamo possa accadere e con un po' di fortuna ce la potremo fare. C'è grande entusiasmo intorno alla squadra che Roy Hodgson ha scelto e anch'io sono entusiasta di giocare con questi compagni – sottolinea ancora Rooney -. Abbiamo una squadra giovane e con tanta energia, come mai abbiamo avuto nei mondiali precedenti. Sarà una grande esperienza per noi e sono convinto che faremo bene».

TERZO MONDIALE PER ROONEY - Rooney si prepara per i suoi terzi mondiali, dopo Germania 2006 e Sudafrica 2010, dove l'Inghilterra è uscita rispettivamente ai quarti contro il Portogallo e agli ottavi contro la Germania. Due rassegne iridate dove il 28enne di Liverpool, anche a causa di qualche infortunio, non è riuscito a esprimere il suo potenziale e per questo non vede l'ora di prendersi una rivincita in Brasile: «Ora sono nelle migliori condizioni di forma e voglio mostrare al mondo quello che posso fare, se non ci dovessi riuscire non avrei scuse. Ammetto che già in altre occasioni sono stato sul punto di raggiungere un grande risultato con la nazionale e poi per un motivo o per l'altro non ci sono riuscito ma devo lasciarmi tutto alle spalle. Voglio vivere un grande mondiale - conclude Rooney -, mi sento eccitato e pronto per quest'avventura».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal