Calcio | Inter

Buon compleanno Zanetti

L'argentino, sbarcato sul pianeta nerazzurro nel 1995 e diventato capitano nel 1999, è ormai a tutti gli effetti una bandiera, una leggenda, uno di quei giocatori che vanno di diritto nell'undici di sempre di una squadra

MILANO - «Che dire di un campione che ha vinto tutto e di cui si è detto tutto? Oggi compie quarant'anni Javier Zanetti, uno che ha sbaragliato ogni record, che è stato grandioso perfino nell'unico stop di rilievo della sua carriera, l'infortunio da cui si sta riprendendo». Così recita la dedica del sito ufficiale dell'Inter per fare tanti auguri a capitan Javier Zanetti che oggi, 10 agosto, compie 40 anni. L'argentino, sbarcato sul pianeta nerazzurro nel 1995 e diventato capitano nel 1999, è ormai a tutti gli effetti una bandiera, una leggenda, uno di quei giocatori che vanno di diritto nell'undici di sempre di una squadra.

«Nato il 10 agosto 1973 a Buenos Aires, sotto il segno del Leone. Per chi ci crede, è il segno zodiacale connotato della forza, della generosità e della fierezza. Tutto torna, amiamo Javier perchè ormai è merce rara. È un punto di riferimento preciso e ci siamo sentiti tutti un po' orfani quando ne abbiamo dovuto fare a meno nelle ultime partite della scorsa stagione», recita ancora la nota dell'Inter, sottolineando l'umiltà, la costanza, la passione per il calcio e per il lavoro di Zanetti. Uno che ha collezionato 845 presenze in maglia nerazzurra con 21 gol, numeri che sono destinati ad essere incrementati, nonostante un infortunio al tendine d'Achille che lo sta tenendo fuori e che non gli sta permettendo di prepararsi alla nuova stagione con i compagni e con il nuovo tecnico Walter Mazzarri.

«Buon compleanno Capitano. Ti aspettiamo in campo. Come regalo, hai un angolo del nostro cuore tutto per te», si conclude il messaggio dedicato a Zanetti, l'uomo dei record in casa Inter, il capitano degli scudetti e dello storico triplete del 2010.