24 luglio 2019
Aggiornato 00:30
Mondiale di sci a Schladming

Paris argento in discesa libera

Era dal 1996 che l'Italia non conquistava un argento in discesa ai Mondiali: l'ultimo a riuscirsi era stato Kristian Ghedina a Sierra Nevada. Per trovare un oro bisogna addirittura tornare alle edizioni di Aspen 1950 e Oslo 1952, quando Zeno Colò si mise al collo la medaglia più bella

SCHLADMING - Arriva dalla discesa libera maschile la prima medaglia azzurra ai Mondiali di Schladming. L'altoatesino Dominik Paris ha infatti conquistato l'argento nella prova vinta dal norvegese Aksel Lund Svindal, che bissa così il bronzo conquistato mercoledì nel SuperG. Il 23enne meranese ha chiuso la sua prova fermando il crono sul tempo di 2'01:78, con un ritardo di 46 centesimi di secondo dal primo posto. Sul gradino più basso del podio sale il francesce David Poisson, bronzo in 2'02:29 (+0:97). Più attardati gli altri azzurri in gara: 12esimo Peter Fill, 14esimo Christof Innerhofer, 16esimo Werner Heel.

Era dal 1996 che l'Italia non conquistava un argento in discesa ai Mondiali: l'ultimo a riuscirsi era stato Kristian Ghedina a Sierra Nevada. Per trovare un oro bisogna addirittura tornare alle edizioni di Aspen 1950 e Oslo 1952, quando Zeno Colò si mise al collo la medaglia più bella.