31 maggio 2020
Aggiornato 06:30
Motociclismo | GP di Valencia

Rossi: Sic, questo casco è per te

Il casco del «dottore» decorato per metà come quello di Simoncelli: «Ha un significato molto più importante e profondo degli altri e vorrei usarlo il più possibile». Il circuito di Misano sarà intitolato alla memoria di Marco

VALENCIA - «Il Sic mi manca tantissimo, ancora non mi rendo conto di quello che è successo. Mi sembrava il minimo poter dedicare il casco a lui e al suo numero, il 58. Qui a Valencia nel paddock il numero 58 è ovunque, tutti lo ricordano. Sic, questo casco è per te». Queste le parole di Valentino Rossi ai microfoni di Italia 1 a margine delle qualifiche del Gp di Valencia, a testimoniare per l'ennesima volta l'attaccamento al compianto Marco Simoncelli. Il casco del Dottore è suddiviso a metà: la grafica della parte anteriore dell'AgvV Gp-Tech riprende del tutto quella del casco usato da Simoncelli con i colori bianco e rosso e l'immancabile numero 58. «Ha un significato molto più importante e profondo degli altri e vorrei usarlo il più possibile», aggiunge Rossi.

Il pilota della Ducati è soddisfatto del sesto tempo colto nelle qualifiche: «Non è andata male - prosegue -. Siamo in seconda fila e alla fine ho usato un setting che mi piaceva, riuscivo a guidare come mi piace. Ho girato piuttosto bene e alla fine il passo non è male anche se la moto mi si impenna un po'. Dovremo cercare di risolvere il problema e andare più forte». Rossi confida in un buon risultato nell'ultima gara del Mondiale: «Sul bagnato possiamo fare bene, aspettiamo e vediamo come sono le condizioni domani», conclude.

Il circuito di Misano sarà intitolato alla memoria di Marco Simoncelli. Lo ha deciso ieri sera all'unanimità il consiglio di amministrazione della Santamonica spa al completo. «Lo dobbiamo alla memoria di Sic - ha spiegato il presidente di Santamonica spa Luca Colaiacovo - alla sua famiglia, alle centinaia di migliaia di fan che ne ammiravano il coraggio e l'umanità, alle tante personalità del mondo sportivo e dei media che si erano fatti interpreti di questo vero e proprio moto popolare, spontaneo e commovente. Siamo quindi felici e orgogliosi di associare l'impianto di Misano a Marco Simoncelli, un fuoriclasse nello sport e nella vita».
Il Consiglio d'amministrazione della Santamonica spa, nel dare mandato agli organi statutari di approfondire la questione anche sotto l'aspetto giuridico, ha assicurato che ogni decisione - compresa quella di organizzare una manifestazione ufficiale per l'intitolazione dell'autodromo - verrà presa in piena sintonia con la famigli del pilota della Honda morto due settimane fa durante il tragico incidente a Sepang. «Non utilizzeremo in alcun modo il nome di Simoncelli per iniziative di marketing e commerciali relative al brand Misano Word Circuit» hanno assicurato i vertici dell'azienda.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal