11 luglio 2020
Aggiornato 03:30
Tennis | Roland Garros

Oggi la sfida di Francesca Schiavone

La tennista italiana prova a ripetersi: in tv alle 15 su RaiDue

PARIGI - Quale che sarà il risultato, almeno un'impresa Francesca Schiavone già l'ha fatta: tornare su quel centrale del Roland Garros per una seconda finale, mentre nessuna altra tennista italiana ci era arrivata neanche una volta prima di lei. E se vincesse, eguaglierebbe Nicola Pietrangeli, il più grande della storia del tennis italiano e unico a conquistare due volte il trofeo sulla terra rossa(quarant'anni fa, nel 1959 e 1960). L'impresa però non la intimorisce: «E' meraviglioso essere ancora una volta in finale». Dopo il trionfo dello scorso anno l'azzurra oggi sfida la cinese Li Na.

Un appuntamento con la storia alle ore 15, un appuntamento che almeno secondo alcuni bookmaker la vede sfavorita. Per forza: la Schiavone è numero 5 del mondo, la cinese è la numero 7, ma ha mostrato più regolarità, quest'anno è già arrivata in finale in un altro torneo del grande slam, gli Open di Australia (battuta dalla belga Kim Clijsters) e cerca la rivincita dal destino. Insomma «Li è in forma, ha più potere mediatico, con tutti quei milioni di cinesi contro 70 milioni di italiani...» scherzava ieri la Schiavone. «Ma sul campo poi è diverso, anche la Stosur l'anno scorso era favorita». Certo l'arma vincente di Francesca l'anno scorso oltre al suo gioco variato e a una grande precisione fu la voglia indomabile di vincere. Basterà oggi, di fronte a un'avversaria affamata quanto lei?

Il peso del pubblico esalta ma può anche diventare una pressione. Sarebbero stati 65 i milioni di cinesi che hanno visto in tv la semifinale giovedì fra Li e la russa Sharapova. Oggi, in virtù dell'evento, Rai Due trasmetterà eccezionalmente anche la partita (oltre a Eurosport e un canale Sky); conteremo poi quanti sono stati gli italiani di fronte allo schermo, ma è probabile un sabato pomeriggio di tifo azzurro.

E' un Roland Garros particolare anche perchè riproporrà domenica l'eterno match tra Rafael Nadal e Roger Federer; ieri lo spagnolo ha sconfitto in tre set secchi lo scozzese Andy Murray, mentre lo svizzero battendo in 4 set un Novak Djokovic piuttosto falloso ha superato i pronostici e si ritrova in mano la chance di (ri)vincere anche sulla terra, superficie a lui meno congeniale. Potrebbe essere uno scontro epico.