12 luglio 2020
Aggiornato 18:00
Scherma

Matteo Tagliariol incontra il presidente FIS Giorgio Scarso

Obiettivo comune: lavorare in serenità verso Londra 2012

ROMA - Lavorare in serenità, giorno dopo giorno, verso le Olimpiadi di Londra 2012. E’ questo l’obiettivo della Federazione Italiana Scherma e di Matteo Tagliariol, campione olimpico di spada a Pechino 2008. Quando l’obiettivo è univoco, è semplice trovare la via comune per raggiungerlo.
La dimostrazione è stata fornita dall’incontro, svoltosi nel primo pomeriggio di oggi, tra il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso ed il campione olimpico, alla presenza del Capo Sezione Sport dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Tenente Colonnello Alessandro Loiudice, del VicePresidente della Federscherma, Andrea Cipressa e dei rappresentanti degli atleti in seno al Consiglio federale, Giampiero Pastore ed Elisa Uga.

L’incontro era stato convocato in seguito alle dichiarazioni rilasciate alla stampa da parte di Tagliariol all’indomani della prova a squadre di spada maschile ai Campionati Europei 2010 svoltisi a Lipsia. Il campione olimpico, nello scusarsi con la Federazione e quindi con il Commissario tecnico della nazionale di spada, Sandro Cuomo, ha ammesso di aver usato toni e termini impropri, in quanto assai deluso dalla prestazione fornita sulle pedane tedesche.
Successivamente, Matteo Tagliariol, il Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare e la FederScherma, hanno condiviso un percorso di allenamento che permetta all’atleta di presentarsi al meglio all’appuntamento olimpico di Londra 2012.
Soddisfazione è stata espressa, al termine dell’incontro, sia da parte di Tagliariol che dalla Federazione Italiana Scherma, la quale ha vivamente apprezzato l’importante ruolo, avuto nella soluzione della vicenda, dall’Aeronautica Militare.