18 giugno 2021
Aggiornato 15:30
Mondiali 2010

Schweinsteiger: Germania attenta! Argentini provocatori

Il centrocampista tedesco ricorda ai suoi la maxirissa di quattro anni fa. Cacau in forte dubbio per sfida

JOHANNESBURG - Provocatori che non rispettano arbitri e avversari. E' l'identikit dei calciatori della nazionale argentina secondo Bastian Schweinsteiger. A tre giorni dal quarto di finale contro la Seleccion il centrocampista della Mannschaft tedesca ha messo in guardia i suoi compagni ricordando la maxirissa scoppiata nei Mondiali di quattro anni fa dopo il successo ai rigori sull'Argentina. «Quel giorno pesa ancora in maniera grave», ha spiegato oggi Schweinsteiger, che ha vestito i panni del leader chiedendo di non cadere nelle provocazioni della squadra allenata da Diego Armando Maradona.

PRECEDENTI - Gli attriti tra le due selezioni si erano rinnovati dopo l'amichevole disputata a marzo. Nella conferenza stampa organizzata a fine gara Maradona rifiutò di sedersi a fianco del giovane Thomas Mueller, che debuttò in nazionale proprio in quell'occasione. Maradona, che pretese di sottoporsi alle domande dei cronisti senza la compagnia dell'esordiente tedesco, domenica affronterà un Germania volata ai quarti di finale anche grazie ad un ottimo Mueller, miglior realizzatore della Mannschaft con tre gol in quattro partite.

CACAU IN DUBBIO - La Germania rischia fortemente di dover rinunciare a Cacau per il quarto di finale dei Mondiali in programma sabato contro l'Argentina. Il commissario tecnico Joachim Loew ha spiegato che l'attaccante di origine brasiliana difficilmente riuscirà a smaltire i problemi alla coscia destra in tempo per la grande sfida di Città del Capo. Cacau, che in questi Mondiali è la prima alternativa a Miroslav Klose, oggi non si è allenato ma l'ultima parola sul possibile forfait arriverà dopo la seduta di rifinitura in programma venerdì. «E' in forte dubbio», ha detto Loew, che ha definito «tranquilla» la marcia di avvicinamento verso il duello alla Seleccion di Diego Armando Maradona. La nazionale tedesca volerà a Città del Capo domani e non, come accade solitamente, alla vigilia della partita.