23 gennaio 2020
Aggiornato 03:00
L'esordio in differita di 17 ore

La Nordcorea senza diretta tv

Il regime di Pyongyang vieta le trasmissioni in fascia notturna

PYONGYANG - L'attesa dei nordcoreani per l'esordio della loro nazionale ai Mondiali è finita oggi, 17 ore dopo il calcio d'inizio del match perso ieri per 2-1 dalla selezione asiatica con il Brasile. L'orario scomodo del match di Johannesburg, che in Nordcorea sarebbe andato in onda in piena notte, ha indotto la tv di Stato a trasmettere l'attesissima sfida alla Selecao in pesante differita sull'unico canale consentito dal regime comunista di Pyongyang. Nonostante l'importanza dell'evento la televisione nordcoreana non ha deciso alcuna deroga al regolamento che generalmente impone di interrompere le trasmissioni durante il giorno e in orario notturno.