27 novembre 2020
Aggiornato 10:00
Ultras in affitto

Per la Corea del Nord il tifo è Made in China

Per Sport.es contro il Brasile la squadra sostenuta da attori cinesi

JOHANNESBURG - Il falso Made in China non risparmia neanche i Mondiali. Quelli che ieri sera allo stadio di Johannesburg hanno sostenuto la Corea del Nord - sfidando il freddo, il frastuono delle vuvuzela e la leggenda del Brasile - erano tifosi in affitto. Mille, rumorosissimi e tutti rigorosamente cinesi. Secondo l'edizione online del quotidiano spagnolo Sport, che cita giornali e siti web cinesi, i falsi tifosi erano in realtà attori ingaggiati come «volontari» dalla Commissione Sportiva della Nordcorea attraverso gli impresari del China Sports Management Group. Le autorità sportive di Pyongyang in sostanza avrebbero acquistato i biglietti affidandoli ai falsi tifosi, armati di maglie e bandiere per garantire un minimo di appoggio alla nazionale nordcoreana, già costretta ad affrontare i Mondiali in un girone proibitivo e in condizioni spartane.