27 febbraio 2020
Aggiornato 19:00
Supercoppa Italiana

Mourinho: voglio Inter motivata come la Lazio

L'allenatore nerazzurro presenta la sfida di Pechino di sabato

ROMA - A due giorni da quella che «sarà la sfida delle motivazioni», la partita contro la Lazio che assegnerà la Supercoppa italiana 2009 sabato allo stadio Olimpico di Pechino, Jose Mourinho avverte la sua Inter sul pericolo di sottovalutare l'avversario. «Dobbiamo avere le stesse motivazioni, o anche di più, delle Lazio», ha detto oggi il tecnico portoghese in conferenza stampa.

«Per loro sarà una partita storica perchè questo trofeo non lo vincono da tanto tempo, noi siamo abituati a vincere e quindi dobbiamo avere le stesse motivazioni per portare in Italia la Supercoppa». Evaso in fretta il capitolo mercato, «Zlatan Ibrahimovic ha fatto la storia dell'Inter ora deve farla nel Barcellona, Samuel Eto'o ha fatto la storia nel Barcellona ora la deve fare nell'Inter, non sono assolutamente triste per questo cambio», Mourinho - si legge dal sito dell'Inter - è tornato subito sul match contro la Lazio: «Mi aspetto una gara difficile, perchè dall'altra parte ci sarà una Lazio che negli ultimi anni ha sempre dimostrato di essere una squadra con grandi qualità, ma soprattutto perchè affrontiamo un avversario con un nuovo allenatore, quindi non sappiamo bene come andrà a intrerpretare la partita».

Più difficile decifrare il reale stato di condizione delle due squadre. «È difficile in questo momento della stagione dire a che punto del lavoro siamo arrivati», ha ammesso Mourinho. «Siamo una squadra nuova, negli uomini e nel gioco, rispetto a quella della passata stagione. Abbiamo cambiato quattro giocatori che consideriamo titolari, quattro su dieci vuol dire il 40 percento della squadra. È chiaro che, in questa situazione, più tempo si ha per lavorare meglio è, perchè si migliorano gli automatismi, perchè i giocatori si conoscono sempre di più, perchè ripetendo gli esercizi tutto diventa naturale. Però di tempo non ne abbiamo, quindi dobbiamo sfruttare tutte le nostre qualità per vincere questa partita e per le prossime dell'inizio della stagione».