5 aprile 2020
Aggiornato 03:00
L’Italia è fuori dai Giochi dopo la sconfitta subita contro il Belgio

Abete: “Arbitro poco brillante”. Casiraghi: “Risultato che fa male”

Il presidente ha comunque avuto parole di elogio per Casiraghi: “Lui continua con il suo lavoro con l'Under 21”

L’Italia è fuori dai Giochi dopo la sconfitta subita contro il Belgio. Recriminazioni, esami di coscienza, qualche lacrima, c’è spazio per ogni tipo di sentimento. Il presidente della Figc, che ha seguito gli Azzurrini in questa avventura, non cerca scuse però sottolinea alcuni episodi che hanno caratterizzato la partita: «L'arbitro è stato assistito male – dichiara - e non è stato brillante.

Il primo gol del Belgio forse non era valido e poi c'era un rigore su Rossi. Ma in verità non siamo stati brillanti, non abbiamo espresso le nostre potenzialità e qualcuno è proprio mancato a livello qualitativo».
Il presidente ha comunque avuto parole di elogio per Casiraghi: «Lui continua con il suo lavoro con l'Under 21. Certo siamo dispiaciuti, perchè i Giochi sono un’esperienza unica».

Dal canto suo, Casiraghi non va alla ricerca di alibi e lo dice apertamente: «Non cerco scuse, siamo mancati in fase difensiva, abbiamo fatto poco in attacco e non siamo
stati brillanti. Sono molto dispiaciuto, potevamo fare meglio in fase difensiva. Comunque il bilancio dell'Olimpiade è positivo, anche se un risultato crudele fa passare tutte le cose buone in secondo piano. Non so se sia un risultato giusto, di certo è un risultato che fa male».
Sulla direzione arbitrale poche parole: «L'arbitro incide poco, ha fatto la sua partita e, poi, sul primo gol la decisione è stata del guardalinee».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal