18 gennaio 2020
Aggiornato 04:30
Nazionale Olimpica

Giovedì l’esordio contro l’Honduras. Casiraghi: “Stiamo crescendo”

Presa confidenza con il clima e smaltito il fuso orario, gli Azzurrini hanno dato in campo le risposte che il tecnico attendeva soprattutto nell’ultimo test contro il Beijing Hongh Deng

«Non siamo ancora al cento per cento, ma stiamo crescendo»: parola di Pierluigi Casiraghi, tecnico della Nazionale Olimpica che sta ultimando la preparazione in vista dell’esordio in programma giovedì contro l’Honduras allo stadio Olimpico di Qinhuangdao (ore 17 locali, ore 11 italiane).

Presa confidenza con il clima e smaltito il fuso orario, gli Azzurrini hanno dato in campo le risposte che il tecnico attendeva soprattutto nell’ultimo test contro il Beijing Hongh Deng disputato sabato scorso e terminato 4-0 per la squadra di Casiraghi. «La prima partita – sottolinea il tecnico – è la più importante, è fondamentale per il morale iniziare con il piede giusto. Il nostro è un girone molto agguerrito, abbiamo 18 giocatori a disposizione e scenderemo in campo ogni tre giorni, quindi ci sarà bisogno di tutti. Inutile dire che incontreremo diversi ostacoli, a partire dal clima, ma ce la metteremo tutta perchè abbiamo capito lo spirito olimpico e non vogliamo perdere questa occasione».

Di spirito olimpico parla anche Gianfranco Zola, secondo di Casiraghi, soprattutto uomo di calcio: «Per noi è davvero un onore – dichiara – trovarci qui, poter respirare un’atmosfera magica e avvertire tutte le sensazioni che derivano dallo spirito olimpico. La nostra è una Nazionale ricca di talenti, i ragazzi potranno fare benissimo se giocheranno secondo le loro possibilità: nel gruppo c’è molto entusiasmo e voglia di fare bene, importante è trasportare in campo queste belle intenzioni».

Domani Casiraghi e il capitano della Nazionale Olimpica Nocerino parteciperanno alla conferenza stampa ufficiale della Fifa, in programma allo stadio Olimpico di Qinhuangdao alle ore 17.15 locali.