22 ottobre 2018
Aggiornato 07:00

Una paralisi simil polio colpisce 6 bambini negli Usa e ora fa paura

Sono stati colpiti all'improvviso 6 bambini in pochi giorni. Che cos’è che minaccia i piccoli e li paralizza?
Bimbo in ospedale - Immagine rappresentativa
Bimbo in ospedale - Immagine rappresentativa (Tanapat Tong-U | shutterstock.com)

Il primo a essere stato colpito da questa inquietante malattia è stato Orville, un bambino di 4 anni del Minnesota (Usa). Poco dopo, sono stati segnalati altri 5 casi in altrettanti bambini. Ma cos’è che ha causato una paralisi che somiglia a quella provocata dalla poliomielite?

La vicenda
Il piccolo Orville, come accade a milioni di altri bambini della sua età, aveva sviluppato quelli che sembravano i sintomi di un banale raffreddore. Poi però, le cose hanno iniziato a complicarsi, e da quei classici sintomi il tutto è degenerato in alcune forme di paralisi. Il bimbo, infatti, non riusciva più a muovere le gambe e il braccio destro. Portato d’urgenza al Pronto soccorso, i medici dell’ospedale in prima battuta pensano si tratti di un ictus. Ma così non era. Il piccolo Orville peggiora e iniziano a presentarsi le prime crisi respiratorie, in un quadro che faceva pensare che la causa fosse qualcosa di più terribile. E, infine, arriva la diagnosi, inaspettata: Orville era stato colpito dalla mielite flaccida acuta. Il destino ha voluto che, nonostante le difficoltà inizia sia stato possibile arrivare a una diagnosi in tempo utile affinché il bimbo ricevesse le cure del caso, ora Orville si è ripreso, sebbene non abbia del tutto recuperato l’uso del braccio. E, quando il pericolo sembrava fosse scongiurato, ecco arrivare la notizia di altri bambini che sarebbero stati colpiti anche loro dalla malattia in Minnesota.

Il virus responsabile
Second le autorità sanitarie dietro a questi casi di mielite flaccida acuta (AFM, Acute Flaccid Myelitis) vi sarebbe una diffusione di un particolare virus: l’enterovirus D68 (EV-D68). Che attacca in particolare proprio i bambini.

Mielite flaccida acuta: cos’è e i sintomi
L’AFM è considerata una malattia rara. Sebbene non si conosca con certezza la causa scatenante, si ritiene che dietro vi possa essere l’enterovirus D68 (EV-D68) ­ un raro e più aggressivo enterovirus. Simile alla Poliomielite, l’AFM attacca il sistema nervoso e provoca una debolezza muscolare progressiva, che degenera in una paralisi degli arti. Tutti questi sintomi sono spesso accompagnati da difficoltà di respirazione e deglutizione. All’inizio, i sintomi possono essere confusi con quelli di un raffreddore o influenza: problemi alle vie respiratorie, nasco che cola, starnuti, tosse e via dicendo. Poi, i sintomi peggiorano nel giro di poco tempo.