14 novembre 2018
Aggiornato 03:30

Vaccini, Di Maio: «la legge deve essere applicata, noi non siamo mai stati contro»

Il Ministro del Lavoro: «Chi falsifica i certificati merita la galera, non si gioca con la salute»
La posizione di Di Maio sui vaccini
La posizione di Di Maio sui vaccini (Hquality | Shutterstock)

ROMA - «C’è un disegno di legge che sarà approvato nei tempi parlamentari, quindi il nuovo anno scolastico inizierà in regime di decreto Lorenzin. La mamma che si vanta di aver falsificato l’autocertificazione sappia che rischia fino a due anni di galera. La legge va applicata, perché non si gioca con la salute», queste le parole del vicepremier e ministro Luigi Di Maio in un'intervista al Corriere della Sera sulla vicenda dei vaccini.

Bisogna mettere a tacere le idee malsane
«Voglio mettere a tacere qualche idea malsana contro i vaccini - aggiunge - da quando sono capo politico del Movimento non siamo mai stati contro, noi vogliamo che si facciano. Poi quel che noi non vediamo di buon occhio è legare l’obbligo alla frequenza scolastica, invece che introdurlo quando c'è il rischio di epidemie», conclude Di Maio.