16 giugno 2019
Aggiornato 06:30
Problemi sessuali

Disfunzione erettile ed eiaculazione precoce: risolvi con tre semplici rimedi

Un medico illustra 3 semplici esercizi che ogni uomo può fare per contrastare l’eiaculazione precoce e la disfunzione erettile o impotenza

Eiaculazione precoce e disfunzione erettile: tre rimedi naturali
Eiaculazione precoce e disfunzione erettile: tre rimedi naturali ( Shutterstock )

Tutte le disfunzioni o problemi sessuali che possono colpire una persona sono un qualcosa di davvero frustrante, perché spesso compromettono i rapporti di coppia e rendono la vita meno piacevole da vivere. Tra i problemi di questa natura più diffusi tra gli uomini vi sono senz’altro l’eiaculazione precoce e la disfunzione erettile (o impotenza).

Rimedi
Per trattare queste condizioni vi sono al momento diverse proposte: dalle pillole ‘blu’ agli spray a le sedute psicologiche quando il problema non sia di natura fisica. Ma in mezzo a tutto ciò rimane ancora un fai da te che può offrire speranza. A suggerirlo è un medico, il prof. Deepak K Jumani specializzato in salute sessuale e membro del JJ Group of Hospitals in India, il quale suggerisce a The Health Site 3 semplici esercizi da fare a casa propria.

Ecco gli esercizi per l’eiaculazione precoce e la disfunzione erettile
Il primo esercizio si chiama Vajroli Mudra. Questa – spiega l’esperto – è uno degli asana (posizioni) maggiormente eseguite per trattare sia la disfunzione erettile (DE) che l’eiaculazione precoce (EP)- Tutto ciò che si deve fare è sedersi nella posizione del loto. Poggiare le mani sulle ginocchia, chiudere gli occhi e concentrarsi sul proprio modello di respirazione. Inspira con l’addome, sentilo tirare e poi trattieni il respiro contando fino a 5. Con il tempo, aumenta gradualmente il conteggio a 10, 15 secondi ecc. Ripeti l’operazione per 10 volte. «Ciò contribuirà a migliorare la capacità di contenimento e ad aumentare il flusso sanguigno verso i genitali», spiega l’esperto. Il mudra è noto per stimolare il flusso di energia agli organi sessuali e per curare l’eiaculazione precoce.

Il secondo esercizio è il trattenere. Questo è uno dei più facili e utili esercizi, secondo l’esperto. «Io dico ai miei pazienti che ogni volta che vanno a urinare devono cercare di trattenere le urine per 3 secondi prima di rilasciarla – spiega il prof. Jumani – Poi trattieni nuovamente per 3 secondi. Questo aumenta la loro capacità di trattenimento», che si espande anche alla sfera sessuale, e dunque utile in caso di eiaculazione precoce o altri problemi come la disfunzione erettile.

Il terzo esercizio si chiama Ashwini Mudra. Qui si dovranno chiudere gli occhi, sedersi nella posizione del loto/padmasana. Inspirare completamente e piegare la testa per fissare il mento nella posizione di blocco del mento. Mentre trattieni il respiro – spiega il prof. Jumani – devi contrarre e poi rilassare lo sfintere anale cinque volte. Questa posizione è nota per migliorare la salute sessuale e curare l’EP. Aumenta il flusso sanguigno alla vascolarizzazione del pene, utile in caso di disfunzione erettile. Infine, è noto come aiuto in caso di stitichezza e altri problemi.