12 dicembre 2018
Aggiornato 00:30

Ecco cosa ti succede non appena smetti di fumare. Ti stupirai

Ti sei mai chiesto cosa avviene nel tuo corpo non appena smetti di fumare, anche solo dopo qualche ora?
Smettere di fumare
Smettere di fumare (Mita Stock Images | shutterstock.com)

IRLANDA – Gli esperti del servizio sanitario irlandese hanno avviato una articolata campagna contro il fumo, supportata da numerose iniziative e un sito web dedicato. Proprio su questo si trovano alcune curiosità, come lo spiegare cosa accade all’organismo, o al corpo, non appena si smette di fumare: da subito dopo a qualche tempo dopo.

Un caro prezzo da pagare
Gli esperti sono tutti concordi che fumare richiede un caro prezzo alla salute e alla vita. E non si tratta soltanto di una questione di denaro – letteralmente bruciato – ma in anni di vita. Secondo le stime, il fumo accorcia la vita dai 10 ai 15 anni in media. Ma, il nostro corpo è e rimane comunque una macchina meravigliosa e, se si smette di fumare, lo dimostra fin da subito.

Cosa accade se smetti di fumare
Sul sito QUIT, dedicato allo smettere di fumare, è spiegato cosa accade quando si smette. Ecco cosa è riportato.
Già nei primi 20 minuti che si è smesso di fumare, la frequenza cardiaca si abbassa e anche l'ipertensione indotta dal fumo diminuisce. Tutto ciò sta a significare che si riduce anche il rischio di infarto e ictus. Altro evento che spesso avviene, sono mani e piedi più caldi.
Dopo un po’ si noterà che anche respirare e fare attività fisica diviene più facile. Questo beneficio è dovuto alla minore concentrazione di monossido di carbonio nel sangue, il quale in genere influisce negativamente sull’apporto di ossigeno sia nel sangue che nei polmoni. Tutto questo avviene già otto ore dopo aver smesso di fumare.
Dopo un giorno che si è smesso di fumare, il livello di monossido di carbonio nel sangue torna alla normalità. A beneficiarne sarà anzitutto il nostro cuore, che non avrà più bisogno di fare un superlavoro per ottenere e pompare ossigeno laddove necessita.

Il piacere del gusto
Dopo due giorni che non fumiamo, le sostanze chimiche presenti nelle sigarette che danneggiano le terminazioni nervose del nostro corpo iniziano a calare ancora di più. Questo significa che iniziano a guarire, con il conseguente acuirsi dei sensi e un ritorno alla normalità. Per esempio, il senso del gusto e dell'olfatto diventano più chiari e intensi. Finalmente si potrà gustare il cibo in tutto il suo profumo e gusto.
Per contro, dopo un po’ che non si fuma, molti sperimenteranno l’irritabilità. E’ per così dire un effetto collaterale del grande lavoro che il corpo sta facendo per sbarazzarsi di tutte le tossine e i veleni accumulati. Tra l’altro è probabile che si presenti una grande tosse – anche questa è perché il corpo cerca di espellere le tossine. Quando ci si sente così, è bene trovare delle distrazioni. In ogni caso, anche se smettere di fumare richiede un grande sforzo, i premi che se ne ottengono sono impareggiabili. E, cosa importante, imparare a premiarvi per ogni passo in più che fare verso una vita più sana.