20 settembre 2018
Aggiornato 02:00

Asciugamani ad aria calda, ecco perché potrebbero essere pericolosi per la tua salute

Gli asciugamani ad aria calda che si trovano nei locali pubblici potrebbero causare gravi problemi di salute. Ecco perché
Gli asciugamani ad aria calda diffondo batteri pericolosi per la salute
Gli asciugamani ad aria calda diffondo batteri pericolosi per la salute (Focus and Blur | Shutterstock)

Di certo, tutti voi, li avete già visti e provati. Stiamo parlando degli asciugamani elettrici, quelli che utilizzano aria calda e che si trovano quasi in tutti i locali pubblici. A prima vista sembrano essere più igienici di quelli tradizionali, ma l’apparenza – in questo caso – inganna. Infatti questi piccoli apparecchi sono notevolmente più pericolosi degli asciugamani in carta e, potenzialmente, possono causare gravi danni alla salute. Ecco di cosa si tratta.

Solo aria calda?
Se pensate che gli asciugamani elettrici emettano solo aria calda, vi sbagliate di grosso. Insieme all’aria, infatti, esce anche una grande moltitudine di batteri. E non si tratta certo di microorganismi buoni. I batteri, infatti, vengono aspirati letteralmente dai servizi igienici in cui si trovano e poi vengono ri-immessi nell’ambiente. E qual è il posto in cui arrivano più facilmente? Ovviamente le nostre mani, considerando che le mettiamo proprio a pochi centimetri dall’elettrodomestico.

Batteri pericolosi
Tra i batteri più tipici che vivono in questo genere di asciugamani troviamo il tanto temuto stafiloccoco aureo, l’Escherichia Coli e il Clostridium difficile, uno dei batteri resistenti più nocivi. Tutto ciò è stato recentemente suggerito da uno studio pubblicato su Applied And Environmental Microbiology. In quest’ultimo si legge che le minuscole goccioline di acqua diffuse dagli sciacquoni dei servizi igienici contaminano l’apparecchio, il quale diffonde i batteri proprio sulle nostre mani. «I batteri nei bagni provengono dalle feci, che possono essere diffuse per aerosol quando vengono utilizzati i servizi igienici, in particolare quelli senza «coperchio»», ha dichiarato a Yahoo Peter Setlow, autore dello studio.

Lo studio
Per arrivare a simili conclusioni, i ricercatori della University of Connecticut School of Medicine, hanno posto 36 piastre sterili rivestite di glucosio nei bagni pubblici nei bagni dell’Università. Dopo sole 18 ore, le piastre erano completamente contaminate da batteri, a tal punto da formare vere e proprie colonie. Ma non è finita qua: una volta azionato l’asciugamano elettrico (bastavano anche solo 30 secondi) le colonie si diffondevano a vista d’occhio. A seconda del bagno arrivavano da 60 fino a 254 insediamenti batterici. «60 diverse colonie batteriche possono essere espulse dagli asciugamani elettrici in soli 30 secondi di asciugatura», si legge nello studio.

I filtri aiutano?
La buona notizie è che se si aggiungevano appositi filtri (HEPA) le spore batteriche diminuivano di circa 4 volte, la cattiva è che non c’era alcun modo per impedirne totalmente la diffusione. Quindi, se vi trovate in un bagno pubblico avete due opzioni: o utilizzate gli asciugamani e trasportate con voi un gran numero di batteri oppure, al contrario, vi portate qualche fazzoletto di carta e vi asciugate le mani con il vecchio – ma comunque efficace – metodo. Ricordiamo che non sono le mani, ma è l’intero ambiente a essere contaminato da batteri in seguito all’azione dell’asciugamano ad aria calda.

[1] Deposition of Bacteria and Bacterial Spores by Bathroom Hot-Air Hand Dryers - Luz del Carmen Huesca-Espitiaa, Jaber Aslanzadehb,c, Richard Feinne, Gabrielle Josepha, Thomas S. Murrayc,d,e and Peter Setlowa