28 giugno 2022
Aggiornato 14:00
Matrimonio felice

Il segreto di un matrimonio felice? Esiste. Parola di scienziato

Il segreto di un matrimonio felice esisterebbe e risiederebbe nella differenza di età. Ma niente è per sempre. Neppure la soddisfazione della vita a due. Lo studio

Il segreto per un matrimonio felice
Il segreto per un matrimonio felice Foto: Shutterstock

Quante volte ci è capitato di infatuarci così tanto di una persona da voler passare tutta la nostra vita con lei. Peccato che a volte, nonostante si sia effettivamente fatto il grande passo, ci rendiamo conto che le cose non vanno nel migliore dei modi. La vita coniugale non è sempre come l’avevamo immaginata. Insorgono problemi inaspettati, discussioni, disaccordi. A tal punto che tutta la magia che c’era stata un tempo svanisce come una bolla di sapone. Ma c’è chi sostiene che il segreto per un matrimonio felice esiste. Ecco qual è.

Un trucco per essere felici esiste, ma dura poco
I ricercatori dell'University of Colorado Boulder sostengono che il segreto per un matrimonio felice esiste, ma si tratta comunque di un escamotage che ha una durata di tempo limitata. Il che, a nostro avviso, equivale a dire che non esiste un metodo per garantire che il matrimonio duri tutta la vita. Il motivo? L’età tra i coniugi cambia il modo di vedere le cose, con il passare del tempo.

E’ tutta una questione di giovinezza
Secondo i ricercatori del Colorado il segreto di un matrimonio perfetto risiede nell’età del coniuge. Se è decisamente più giovane, è garantita la serenità familiare. Ma siccome con il passare del tempo il divario si fa più accentuato, la soddisfazione coniugale è destinata a scomparire nel tempo. Ora la nostra domanda è: qual è il coniuge che deve essere più giovane? Considerando che è impossibile che entrambi abbiamo questa fortuna?

Lo studio
Per arrivare a tali conclusioni i ricercatori hanno esaminato 13 anni di dati relativi a migliaia di famiglie australiane, coinvolgendo un totale di circa 20mila persone. Dopo un’attenta analisi sono riusciti a scoprire che i coniugi che presentavano un elevato gap di età, erano decisamente più felici rispetto agli altri. In parte anche perché sembravano più forti e combattivi durante le varie crisi e i problemi che si presentavano. Di contro, con il tempo, accadeva esattamente il contrario: facevano difficoltà a superare i momenti difficili rispetto alle coppie di età più simile.

Più giovane la donna o più giovane l’uomo?
Lo studio, pubblicato sul Journal of Population Economics, ha mostrato che la miglior soddisfazione iniziale si evidenzia nelle coppie in cui la donna è decisamente più giovane rispetto all’uomo. Tuttavia pare che in alcuni casi funzioni anche al contrario: «Abbiamo scoperto che gli uomini sposati con mogli più giovani sono i più soddisfatti e quelli con donne più vecchie i meno soddisfatti. Le donne poi sono particolarmente insoddisfatte quando sono sposate con mariti più anziani e particolarmente soddisfatte se hanno mariti molto più giovani», spiega Terra McKinnish, autrice dello studio.

Il calo della soddisfazione
Questa soddisfazione iniziale, però, tende a scemare abbastanza rapidamente, arrivando al picco massimo entro i 10 anni di matrimonio. «Nel corso del tempo le persone con un coniuge molto più vecchio o più giovane tendono a veder precipitare la soddisfazione coniugale rispetto a chi ha sposato un coetaneo», conclude McKinnish.

Quindi, in conclusione: non è vero che esiste il segreto della felicità coniugale e se esistesse, comunque non sarebbe quello di sposare una donna più giovane, considerando che dopo pochi anni si incapperebbe comunque nella classica crisi di coppia. La verità è che per essere sereni nella vita a due ci vuole impegno, amore e tanta, tanta pazienza.