Vaccinazioni

Morbillo, gli ultimi dati: già 3.232 casi e 2 morti. Tutti i numeri

Il Ministero della Salute e l’ISS hanno pubblicato il bollettino settimanale n. 14 sul morbillo in Italia, in cui monitorizza l’andamento della malattia, mostrando che vi è un aumento dei casi

Morbillo
Morbillo (NatUlrich | shutterstock.com)

ROMA – Il morbillo non vuole smettere di contagiare, visti i numeri dei casi dall’inizio dell’anno e ogni settimana se ne registrano di nuovi, specie tra i non vaccinati che sono i più colpiti dalla malattia. E già solo questo dovrebbe far riflettere sul tanto discusso tema delle vaccinazioni.
Il bollettino settimanale numero 14, appena pubblicato, copre il periodo 19-25 giugno 2017, e continua a informare i cittadini sull’andamento del morbillo in Italia. Il servizio «è nato per monitorare e descrivere in modo tempestivo l’epidemia di morbillo in corso nel nostro Paese da gennaio 2017, a cura di Ministero della Salute e Istituto superiore della sanità (ISS) – scrive il Ministero della Salute – Il bollettino, presentato sotto forma di infografica, fornisce una panoramica sulla distribuzione dei casi segnalati al Sistema di Sorveglianza Integrata Morbillo e Rosolia, per Regione, per fascia di età e stato vaccinale».

La valutazione epidemiologica
La stima epidemiologica fornita dal bollettino è tuttavia gravata da alcune problematiche legate proprio al sistema di sorveglianza stesso, informa il Ministero della Salute. Non è infatti possibile ottenere una valutazione in tempo reale poiché i casi che ogni settimana vengono aggiunti non sono soltanto quelli registrati nella settimana di sorveglianza, ma anche quelli che a causa di fattori diversi sono stati inseriti in ritardo. E che possono riferirsi a soggetti che hanno sviluppato la malattia in settimane precedenti.

I numeri del morbillo
Questi i dati principali riportati nell’infografica n. 14 (periodo 19-25 giugno 2017):
- 3.232 casi e 2 decessi dall’inizio dell’anno
- 88% non vaccinati
- 7% vaccinati con 1 sola dose
- 35% almeno una complicanza
- 40% ricoverati
- 22% in pronto soccorso
- 246 casi tra operatori sanitari
- Età mediana 27 anni

(Ministero della Salute | ISS)