23 marzo 2019
Aggiornato 13:30

Sesso, le migliori posizioni per lei

Ci sono posizioni che favoriscono il piacere maschile o quello femminile, magari da provare a turno. Oggi è la volta di quelle che faranno urlare di piacere lei. Ecco quali sono.

Sesso, ecco le migliori posizioni per lei
Sesso, ecco le migliori posizioni per lei

Non c’è sesso senza orgasmo. Questa, per lo meno, è la teoria. In pratica, invece, moltissime donne si lamentano perché il proprio partner non è in grado di donare il piacere sessuale che loro tanto vorrebbero. Recenti stime suggeriscono che solo il 30% delle donne riesce ad avere un orgasmo con il proprio partner. Spesso, tuttavia, non è solo una questione di «capacità», ma anche di posizione sbagliata. Ecco perché è fondamentale scegliere quella giusta… per lei.

La posizione della bilancia, ottima se «studiata» bene
È una posizione eccezionale per la donna, ma l’uomo deve contribuire a un minimo di creatività per renderla ancora più «stimolante». Il massimo sarebbe praticarla in un ambiente come l’ufficio, magari durante una pausa – e ovviamente lontano da sguardi indiscreti. La donna ha bisogno di essere sorpresa, quindi è fondamentale che non comprenda immediatamente le intenzioni dell’uomo. Mentre lei è seduta davanti al computer, lui comincia ad accarezzarla e baciarla fino a coinvolgerla in un atto sessuale. Lui si siede al suo posto e fa sistemare la donna sopra di lui: questa posizione garantisce una penetrazione molto profonda.

  • Tips: appena l’uomo ha ultimato la penetrazione, la donna, per aumentare il piacere, può abbassarsi toccando le ginocchia del partner con le mani. Dopo di che, l’uomo può toccare con molta facilità i capezzoli della donna.

La cavalcata normanna, per chi ha già provato la «pecorina»
Per chi la pecorina l’ha già provata mille volte, ecco una delle posizioni suggerite dalla famosa esperta Allison England di Coco de Mer. L’uomo è sempre posizionato dietro, come nel caso della pecorina, ma al posto di essere a «quattro zampe» è sdraiato sul letto. Con lei, sopra, permette un coito molto più piacevole e intenso.

  • Tips: la posizione permette all’uomo di stimolare con le dita tutta la zona perianale della donna.

Il missionario alternativo
La posizione del missionario sicuramente la sui avrà provata già migliaia di volte. Perché non provare una sua variante, quella in angolo retto? La donna si sdraia sul letto e l’uomo, davanti a lei, si inginocchia e allarga le gambe. Poi solleva quelle di lei prendendole dalla caviglia: a questo punto può compiere la penetrazione. Si tratta di un’ottima posizione per lei perché, tra le altre cose, il corpo dell’uomo spinge e tocca molto bene il clitoride.

  • Tips: sembra che la posizione stimoli efficacemente anche il famigerato Punto G.

La lingua del gatto
Non è una posizione nel senso stretto, ma è forse uno dei più importanti mezzi per assicurare l’orgasmo alla propria donna. Si fa sdraiare, in maniera che la vagina tocchi il bordo del letto. Si sollevano le sue gambe, prendendole dalle caviglie, e si comincia a passare la lingua (molto delicatamente) sul clitoride, in maniera da farlo uscire dal suo cappuccio di rivestimento. A questo punto la vagina comincerà a essere molto lubrificata e pronta al vero piacere...

Se gode prima, lo farà anche dopo
È fondamentale ricordare sempre che i preliminari sono molto importanti, anche per la donna. Se l’uomo riesce a procurarle prima un orgasmo – o ci arriva vicino – è quasi matematico che lei vorrà ripetere l’esperienza con un rapporto completo.