18 settembre 2020
Aggiornato 12:30
Allergie

Allergie? Dipende da quando sei nato

Secondo un nuovo studio, la stagione in cui si nati in influenza il rischio di allergie. I ricercatori dell’Università di Southampton (Uk) hanno scoperto la presenza di specifici marcatori nel Dna che collegano la stagione di nascita al rischio di allergia durante l’avanzare dell’età.

SOUTHAMPTON – Non sarebbe una qualche sfortuna a determinare il tipo e la gravita della predisposizione al rischio di allergie, ma dei marcatori specifici trovati nel Dna che hanno a che fare con la stagione in cui si è nati.

Questione di Dna
I ricercatori dell’Università di Southampton (Uk) hanno scoperto la presenza di specifici marcatori nel Dna che collegano la stagione di nascita al rischio di allergia durante l’avanzare dell’età. Lo studio è stato condotto per mezzo di scansione epigenetica su campioni di Dna provenienti da un gruppo di soggetti allergici e non. L’analisi ha permesso di evidenziare particolari marcatori epigenetici – soprattutto metilazione del Dna – che sono stati associati con la stagione di nascita, e che erano ancora presenti 18 anni dopo.

Peggio se si è nati in autunno
Dai dati raccolti, il dott. John Holloway e colleghi sono stati in grado di collegare i marcatori epigenetici relativi alla stagione di nascita con le malattie allergiche. Per esempio, si è scoperto che le persone nate in autunno erano ad aumentato rischio di eczema rispetto a coloro nati in primavera. «Questi risultati sono molto interessanti – spiega Holloway, coautore dello studio – Sappiamo che la stagione di nascita ha un effetto sulle persone per tutta la vita. Tuttavia, fino a ora, non sapevamo che gli effetti potessero essere di così lunga durata».

Per anni
I marcatori epigenetici sono attaccati al Dna – sottolineano i ricercatori – e possono influenzare l’espressione genica per anni, forse anche nelle prossime generazioni. Il nostro studio ha collegato i marcatori epigenetici specifici con la stagione di nascita e il rischio di allergia. Tuttavia, anche se questi risultati hanno implicazioni cliniche nella mediazione contro rischio di allergie, non stiamo consigliando di alterare i tempi di gravidanza».

Non è un oroscopo
I ricercatori tengono a precisare che questo non è una specie di oroscopo delle allergie. «Potrebbe sembrare un oroscopo dalle stagioni – ha infatti precisato la dott.ssa Gabrielle Lockett, primo autore dello studio – ma ora abbiamo prove scientifiche di come tale oroscopo potrebbe funzionare. Poiché le influenze stagionali di nascita sono molte, i marcatori epigenetici scoperti in questo studio potrebbero anche potenzialmente essere il meccanismo per altre malattie e caratteristiche influenzate dalla stagionalità, e non per solo l’allergia».

Comprendere il meccanismo
I risultati dello studio, pubblicati sulla rivista Allergy, sono importanti ma richiedono di essere studiati ulteriormente per poter capire perché le diverse stagioni dell’anno possono influenzare il rischio di malattia, e se hanno un ruolo anche le differenze specifiche nelle stagioni tra cui la temperatura, i livelli di luce solare e la dieta.