30 settembre 2020
Aggiornato 11:00
Diabete. Un cane salva la vita a un bimbo malato

Ecco Jedi, il cane «medical detector» che ha salvato la vita al padroncino malato di diabete

Lui si chiama Jedi, e il piccolo padroncino di 7 anni Luke. La coppia «starwarsiana» è però divenuta famosa non per le imprese stellari, ma perché il cane Jedi fiutando un problema di glicemia e avvisando la madre, ha permesso di salvare la vita del bimbo

ROMA – Jedi è un cane speciale in tutti i sensi. È detto «medical detector» perché addestrato a captare le malattie: in questo caso il diabete di tipo 1. La patologia che affligge il piccolo Luke, un bambino di 7 anni. Ma la cosa che lo rende ancora più speciale è che, fiutando un abbassamento improvviso della glicemia (senza che il dispositivo di monitoraggio lo segnalasse), ha svegliato la mamma di Luke, permettendo così di salvargli la vita.

Grazie Jedi
Una cosa è certa, la mamma di Luke, Dorrie Nuttall, sarà grata per tutta la vita al cagnolino Jedi. L’aver capito che qualcosa non andava durante la notte, mentre il piccolo dormiva, e aver avvisato prima che fosse troppo tardi è un qualcosa che difficilmente i genitori scorderanno.

Dall’età di due anni
Il piccolo Luke è malato di diabete di tipo 1 dall’età di due anni. Questo tipo di malattia, al momento non lascia scampo, poiché non esiste ancora una cura. Per poter sopravvivere è necessario tenere sempre sotto stretto controllo la glicemia. Ma poiché a volte le macchine falliscono, ecco che per fortuna c’era il cane Jedi. «Quando mi sono svegliata e ho trovato Jedi sopra di me, gli ho detto di lasciarmi dormire, ma lui è rimasto immobile, compiendo un movimento che io stessa gli ho insegnato come comportamento d’allarme», ha raccontato Dorrie sulla pagina Facebok Saving Luke - Luke and Jedi - Fighting Type 1 Diabetes Together, inaugurata nel 2012.

Il monitor ha fatto cilecca
«Sono andata a controllare Luke – ha proseguito mamma Dorrie – ma il monitor del glucosio non segnalava anomalie. Così ho detto a Jedi di calmarsi, ma lui continuava a rimanere fermo. A quel punto ho capito che c’era un problema. I livelli di glucosio di Luke segnavano 57 mg/dl, un valore decisamente basso, e dalla reazione di Jedi ho capito che stava scendendo rapidamente». Per fortuna che la mamma ha deciso di dare retta a Jedi, il cagnolino che ormai da cinque anni fa coppia fissa con il piccolo Luke. I due sono inseparabili, ma Jedi è di aiuto in famiglia in molti modi, non solo come animale da compagnia ma come una vera e propria guardia del corpo, fidata e soprattutto preparata a ogni evenienza, come ha dimostrato.