19 gennaio 2020
Aggiornato 19:30
L’età giusta per avere un figlio

Vuoi un figlio intelligente? Fallo a 30 anni

La mamma ideale è una trentenne e a quell’età c’è una maggiore probabilità di partorire figli intelligenti

LONDRA – Con i tempi che corrono le neomamme sono sempre più «grandi». Secondo uno studio pubblicato su Bioepidemiology and Social Biology, le donne trentenni hanno un’alta probabilità di partorire figli più sani e intelligenti rispetto alle giovanissime o a quelle decisamente più «mature».

A cinque anni la prova della verità
La ricerca, condotta dal London School of Economics (LSE) ha esaminato di dati provenienti dal Millennium Cohort Study, uno studio che ha coinvolto quasi 20mila bambini inglesi di cui ne ha seguito lo sviluppo fino all’età di cinque anni. Dai risultati è emerso che la migliore salute e intelligenza spettava ai figli delle donne che avevano partorito nella terza decade.

A ogni età un comportamento diverso
Oltre all’intelligenza e alla salute, durante lo studio si è potuto constare il diverso comportamento delle mamme e la diversa relazione genitori/figli a seconda dell’età. Le madri più «mature», che per esempio avevano una quarantina di anni, giocavano meno insieme ai propri figli. Però leggono loro più libri, fumano meno e li allattano di più.

La madre ideale ha trent’anni
I ricercatori, in seguito ai risultati ottenuti, ritengono che la madre ideale è quella che partorisce intorno ai trent’anni di età. «Le donne che diventano mamme per la prima volta a questa età per esempio hanno maggiori probabilità di essere più istruite, di avere un reddito superiore e di trovarsi in una relazione stabile. Inoltre seguono stili di vita più sani, hanno programmato la loro gravidanza e hanno iniziato a fare controlli prima del tempo», conclude Alice Goisis, ricercatrice della LSE, in un’intervista al Times.