1 agosto 2021
Aggiornato 16:30
Salute e stili di vita

La sedentarietà uccide come il fumo

Uno studio ipotizza una stima di 5,3 milioni decessi l'anno. Questo equivale circa a un decesso su dieci, al pari delle morti causate da disfunzioni cardiache, diabete, cancro del seno e del colon

ROMA - Uno stile di vita caratterizzato da scarsa attività fisica è altrettanto deleterio del fumo e provoca un numero altrettanto alto di decessi. Secondo uno studio pubblicato dalla rivista Lancet la sedentarietà è causa di 5,3 milioni di morti l'anno. Questo equivale circa a un decesso su dieci, al pari delle morti causate da disfunzioni cardiache, diabete, cancro del seno e del colon.

POPOLAZIONE BRITANNICA FRA LE PIÙ PIGRE - Lo studio elaborato da 33 ricercatori di tutto il mondo suggerisce agli adulti un'attività fisica moderata di circa 150 minuti a settimana in media - intendendo con questo attività come giardinaggio, passeggiate, lavori casalinghi. Lo studio ha rilevato che i paesi ad alto reddito sono anche i più sedentari e che - scrive la BBC online - la popolazione britannica risulta fra le più pigre, con circa due terzi degli adulti eccessivamente inattivi.

SFIDA GLOBALE - «La sfida globale è chiara - afferma Pedro Hallal, uno dei responsabili della ricerca - fare dell'attività fisica una priorità della politica sanitaria per migliorare la qualità della vita e ridurre i costi dell'assistenza medica».